martedì , novembre 13 2018
Breaking News
Home / Novità / Peugeot Rifter un po’ multispazio, un po’ Suv

Peugeot Rifter un po’ multispazio, un po’ Suv

Peugeot arricchisce la sua gamma con il nuovo Rifter, un veicolo che si inserisce nel segmento dei multispazio nel quale abbiamo visto molti dei modelli innovativi del marchio.

Il nuovo Rifter vuole essere una sintesi tra Suv e multispazio, perchè dotato dei punti di forza di entrambe le categorie: una vettura ideale per il cliente che cerca abitabilità e spaziosità unitamente ad agilità su differenti fondi stradali, insieme a dotazioni tecnologiche di alta gamma, fino ad ora inedite per questa tipologia di vetture.

Debutta anche per la prima volta su un auto di questo segmento il Peugeot Cockpit, ideato dalla Casa del Leone per esaltare l’esperienza di una guida confortevole e in tutta sicurezza, grazie a un volante compatto e alla strumentazione visibile al di sopra di esso, che consente in questo modo al guidatore di muovere meno le braccia e gli occhi durante il viaggio. Il Peugeot Cockpit caratterizza un abitacolo armonioso e moderno che gioca sulla tecnologia tangibile, la qualità delle finiture e la purezza delle linee dovuta anche ad un grande touch screen centrale che convoglia i comandi principali della vettura.

Tra le tecnologie prestate dal mondo dei Suv, l’Advanced Grip Control, sistema che aumenta la motricità sui diversi fondi e consente di esplorare nuove strade e sentieri meno battuti, grazie anche ai pneumatici M+S (Mud and Snow, cioè fango e neve) che contribuiscono a diminuire lo slittamento delle ruote e ad aumentare la motricità anche su fondi scarsamente aderenti. A questo proposito, importante e utilissimo è il sistema Hill Assist Descent Control che permette di gestire in automatico la velocità del veicolo in discesa su forti pendenze, valido aiuto perchè il guidatore non si senta in difficoltà nemmeno su strade particolarmente impegnative.

Parlando di comfort, il nuovo Rifter è dotato di porte posteriori laterali scorrevoli che possono avere anche i vetri discendenti, caratteristica rara in questo segmento. Il portellone posteriore integra il lunotto posteriore apribile che permette di accedere al bagagliaio senza dover aprire il portellone. (Daniela Cudoni)

Avanti Indietro
 
 
 

 

 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944