mercoledì , dicembre 12 2018
Breaking News
Home / In Evidenza / I veicoli Jaguar Land Rover si preparano a curare il “mal d’auto”

I veicoli Jaguar Land Rover si preparano a curare il “mal d’auto”

I futuri veicoli Jaguar Land Rover sapranno riconoscere l’insorgere del “mal d’auto” e ottimizzare le regolazioni per combatterlo.
La chinetosi è un disturbo che affligge il 70% della popolazione. Spencer Salter, ricercatore Jaguar Land Rover nel campo delle tecnologie del benessere, sottolinea che “in passato poco si sapeva sulle sue cause e sul modo di attenuarla”.
Oggi grazie a questa ricerca sul mal d’auto, all’avanguardia nel settore, Jaguar Land Rover ha messo a punto un algoritmo che genera un “punteggio benessere” per ciascun passeggero. Questo a sua volta può essere impiegato per personalizzare automaticamente le regolazioni di guida e dell’abitacolo e ridurre anche del 60% gli effetti del mal d’auto.


Il “punteggio benessere” calcola quanto il guidatore e i passeggeri siano predisposti al mal d’auto, grazie a sensori biometrici che ne registrano i segnali fisiologici. Combinando il “punteggio” con i dati relativi al moto ed alla dinamica, il veicolo rileverà in modo affidabile quando un passeggero o il pilota stanno per sentirsi male ancora prima che questo accada.

Gli odierni veicoli Jaguar e Land Rover sono già progettati per contrastare la sensazione di nausea. La Jaguar E-PACE, ad esempio, presenta 26 differenti configurazioni dei sedili, in modo che i passeggeri possano trovare quella che posizioni lo schermo dell’infotainment all’altezza degli occhi ed anche regolare la funzione di raffreddamento dei sedili. Entrambi questi fattori hanno dimostrato di ridurre sensibilmente le probabilità soffrire il mal d’auto. Il sistema Adaptive Dynamics della E-PACE elimina anche il moto a bassa frequenza dovuto alla strada, altra causa di nausea, variando l’altezza di marcia ogni 10 millisecondi e assicurando così elevati livelli di comfort per i passeggeri. (Redazione)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944