mercoledì , Gennaio 23 2019
Breaking News
Home / Green Mobility / Nuove Peugeot 508 e 3008 l’esperienza di guida sarà… elettrica!

Nuove Peugeot 508 e 3008 l’esperienza di guida sarà… elettrica!

Il futuro della Casa del Leone si fa elettrico: dall’autunno del 2019 infatti la gamma Peugeot si arricchirà di ulteriori novità sul fronte propulsione, presentandosi così ancora più competitiva sul mercato. Due nuove declinazioni completeranno infatti i modelli presenti, offrendo una versione PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) per la nuova Peugeot 508 (berlina ed SW), e per la Peugeot 3008, a cui si affiancheranno una serie di innovazioni tecnologiche in grado di lavorare sinergicamente, senza che queste vengano percepite dal guidatore.

Il discorso principale di questi modelli Hybrid rimane sempre lo stesso, ovvero coadiuvare con un’unità elettrica il motore termico nel suo funzionamento, notoriamente caratterizzato da rendimenti relativamente bassi. Ma elettrico – o definendo meglio, l’ibrido – secondo Peugeot non è sinonimo di rinuncia alle prestazioni, ma piuttosto la visione di una mobilità efficiente, al contempo anche appagante, come avvalorato dall’hashtag lanciato dalla Casa francese, #UnboringTheFuture; motorizzazioni HYbrid da 225 CV e 300 CV per la HYbrid4 (versione a quattro ruote motrici) che, accoppiate con il nuovo cambio e-EAT8, specificatamente studiato per l’accoppiamento con il sistema Plug-in, ed una frizione umida multidisco che si sostituisce al classico convertitore di coppia, consentiranno una considerevole briosità nelle prestazioni. Il motore benzina 1.6 PureTech accoppiato viene ulteriormente “ibridizzato” con l’aggiunta di un alternatore-motorino di avviamento, consentendo all’unità termica di erogare 180 CV nella versione HYbrid e ben 200 CV in quella HYbrid4.

Essenziale la presenza della batteria ad alta tensione agli ioni di Litio posizionata sotto i sedili posteriori, con una capacità compresa fra gli 11,8 kWh ed i 13,2 kWh (quest’ultima per la versione a quattro ruote motrici), ed in grado di garantire un’autonomia in modalità ZEV (Zero Emission Vehicle), quindi in puro elettrico, di circa 50 km secondo misurazioni WLTP; si riporta come quest’ultima sia anche la normale modalità di guida utilizzata entro i 135 km/h, velocità alla quale subentrerà il motore termico, o per sopperire ad accelerazioni improvvise, o nel caso in cui il S.O.C. (State of Charge), ovvero il livello di carica della batteria risulti troppo basso. La ricarica completa della batteria potrà essere effettuata collegandosi ad una presa domestica (caricatore da 3,3 kW, 8A) in 7 ore, in 4 ore tramite una presa rinforzata di tipo Green’up® (caricatore 3,3 kW, 14A), oppure in appena 1h 45’ in caso di utilizzo di una Wallbox (caricatore da 6,6 kW in opzione, 32A).

Fra le rinnovate funzionalità di cui disporranno i nuovi modelli PHEV 508 e 3008, si elencano il sistema Brake e la modalità e-SAVE: la prima consente di decelerare il veicolo senza agire sul pedale del freno e contemporaneamente permettere la ricarica parziale della batteria qualora ci si ritrovasse ad esempio in discesa, sfruttando il freno motore; la seconda permette invece di gestire da touchscreen la carica elettrica della batteria, preservandola per l’utilizzo sulla base dell’esigenze del conducente e secondo diversi range di distanza. Sui modelli, figurerà anche un PEUGEOT i-Cockpit® dedicato in grado di integrare le informazioni relative al livello di carica, all’autonomia in elettrico, ed anche alla potenza erogata, quest’ultima composta da tre zone indicanti: la guida che ottimizza l’energia (zona ECO), quella che offre prestazioni più elevate (zona POWER), ed un’ultima fascia che specifica al conducente le fasi di recupero dell’energia e quindi quelle che permettono di ricaricare la batteria (zona CHARGE). (Lorenzo Pollini)

Avanti Indietro
 
 
 
 
 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944