martedì , novembre 13 2018
Breaking News
Home / In Evidenza / Nissan e Italdesign insieme per un prototipo di GT-R

Nissan e Italdesign insieme per un prototipo di GT-R

Si chiama Nissan GT-R50 by Italdesign ed è il frutto della prima collaborazione tra il colosso giapponese e il centro stile italiano. Basata sul modello di produzione Nissan GT-R NISMO 2018, questa esclusiva auto celebra il 50° anniversario sia del modello GT-R che di Italdesign e debutterà in Europa il prossimo mese.

A partire dal frontale, Nissan GT-R50 by Italdesign presenta un caratteristico elemento interno dorato che si estende per quasi l’intera larghezza del veicolo. Il cofano ha una nervatura più pronunciata mentre i sottili fari a LED si estendono dal passaruota fino alla scanalatura sopra le prese d’aria esterne. La parte posteriore mette in luce l’ampia carreggiata dell’auto con parafanghi possenti e vigorosi attorno alle ruote. La linea di cintura si stringe attorno alla base del finestrino posteriore e scorre verso il centro del portellone del bagagliaio. La linea dei finestrini posteriori scende più lunga e profonda rispetto al modello standard e grazie ad altri elementi dorati, ha l’aspetto di un elemento a se stante nella struttura posteriore.

All’interno, Nissan GT-R50 by Italdesign riflette il suo stile moderno ad alte prestazioni. Due diverse finiture in fibra di carbonio sono state impiegate nella consolle centrale, nel quadro strumenti e sui rivestimenti delle portiere, insieme all’Alcantara nero e alla pelle pregiata italiana di colore nero dei sedili. Gli accenti dorati richiamano il trattamento esterno nel quadro degli strumenti, nelle porte e nel cambio ispirato alle auto da corsa. Il corpo centrale del volante e le razze su misura sono realizzati in fibre di carbonio, con corona a fondo piatto rivestita in Alcantara abbinata.

Dietro la nuova forma, Nissan GT-R50 by Italdesign mantiene tutta la sua sostanza. Attingendo all’esperienza nelle auto da corsa GT3 di Nissan, NISMO ha migliorato il motore V6 VR38DETT da 3,8 litri assemblato manualmente per offrire una potenza stimata di 720 CV e 780 Nm di coppia.
Le modifiche apportate al sistema di alimentazione includono due turbocompressori di grosso diametro e ad alta potenza utilizzati per le auto da corsa GT3 e intercooler più grandi.

L’impianto frenante di marca Brembo ha freni anteriori a sei pistoni e posteriori a quattro pistoni, con pastiglie rosso acceso chiaramente visibili. Gli pneumatici Michelin Pilot Super Sport di dimensioni 255/35 R21 sull’avantreno e 285/30 R21 sul retrotreno aggiungono il livello di aderenza necessario per sfruttare la potenza del motore. (ddb)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944