martedì , novembre 13 2018
Breaking News
Home / Componentistica / Metamorphosis la prima Sport Utility Bike by Pininfarina e De Rosa

Metamorphosis la prima Sport Utility Bike by Pininfarina e De Rosa

Metamorphosis nasce con due anime. Un’anima urbana fatta di eleganza e di uno stile unico che la rendono il mezzo ideale per muoversi nelle metropoli contemporanee. E un’anima sportiva, fatta di performance e tecnologia che la trasformano nella compagna ideale per lo sport e per le gite fuori strada.


De Rosa e Pininfarina presentano la prima Sport Utility Bike. Un telaio in carbonio monoscocca inner mold, leggero e adatto alle performance. Un cambio composto dal gruppo Shimano Alfine 8 Speed. Ruote in alluminio ad alto profilo da 40mm, che ne assicurano comfort senza trascurarne la velocità di scorrimento. Ma soprattutto la straordinaria versatilità di una bicicletta capace di interpretare le esigenze della vita contemporanea.
Metamorphosis è infatti in grado di trasformarsi da urban a gravel bike scegliendo due opzioni di allestimento. Con la sella ed il manubrio Comfort viene assicurata la massima comodità negli sposamenti urbani. Si trasforma poi in una performante gravel bike sostituendo i medesimi assetti con la loro versione Sport. La trasmissione a cinghia dentata ne assicura infine la massima tranquillità di guida e scorrevolezza sia in città come fuori sede.

“È la nascita di una nuova categoria che sino a ieri non esisteva” ha afferma Cristiano De Rosa, Amministratore di De Rosa. “La scelta dei migliori materiali da parte di De Rosa, congiunta all’attenzione al dettaglio da sempre simbolo dell’eccellenza Pininfarina, ci hanno portato ad un prodotto unico nella sua estetica e nella versatilità.”
“Metamorphosis non è una bicicletta nuova ma un nuovo modo di pensare e vivere la bicicletta.” gli ha fatto eco Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo Pininfarina. “Un oggetto dalla forte personalità capace di alte performance in contesti diversi, dalla città agli ambienti naturali. L’innata propensione di Pininfarina ad immaginare scenari nuovi ha trovato in De Rosa uno straordinario partner per renderli reali.” (Redazione)

 

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944