martedì , giugno 27 2017
Breaking News
Home / Eventi / Formula E, un Campionato elettrizzante

Formula E, un Campionato elettrizzante

 

Formula-E_2

Prosegue con un buon successo di pubblico l’edizione 2015-16 della Formula E, il campionato mondiale riservato alle monoposto elettriche giunto al secondo anno.

Lo scorso 23 aprile a Parigi si è svolto il settimo round della stagione, vinto dal brasiliano Lucas Di Grassi su ABT Audi, che si concluderà il 3 luglio a Londra dopo undici tappe.

Seppur giovanissima, la Formula E ha già dimostrato una crescita importante in poco più di un anno. Rispetto alla stagione inaugurale 2014-15, infatti, i team in gara possono disporre e lavorare su un proprio motore, cambio e sistema di raffreddamento personalizzati. Accorgimenti che hanno reso la Formula E più competitiva e obbligato le scuderie a sviluppare nuove strategie per raggiungere la vittoria.

Sono in totale sette i costruttori in pista – DS, Citroen, Nextev, Audi, Venturi, Renault, Motomatica, Mahindra – che montano batterie agli ioni di litio da 28 kWh fornite dalla Williams e pneumatici Michelin.

Formula-E

Il format del campionato è molto simile a quello della Formula 1, a parte ovviamente il discorso sulle performance visto che le auto elettriche possono raggiungere al massimo i 230 km/h. Ogni gran premio prevede una sessione di prove libere, qualifiche per decretare l’ordine di partenza e gara. Rispetto alla F1 la disputa di tutte le sessioni avviene nella stessa giornata, per ridurre al minimo i costi e creare il minor disagio possibile alla città ospitante.

La durata delle gare, rigorosamente su circuiti cittadini, è sotto l’ora con l’obbligo di un pit stop per cambiare la monoposto e salire su un’altra “carica”. Niente cambio pneumatici, possibile solo in caso di foratura. Identico il calcolo del punteggio rispetto alla F1, con l’aggiunta di 3 punti extra per chi conquista la pole position e 2 punti per l’autore del giro più veloce in gara.

L’ultimo arrivato tra i campionati FIA porta con sé una forte impronta social: il pubblico, compreso quello  non pagante, può votare su Facebook, Twitter il proprio pilota preferito, garantendogli un extra di potenza (denominato fan boost) da spendere in gara.

Prossima tappa il 21 maggio a Berlino, per una nuova ed elettrizzante giornata di motori e divertimento. (Francesco De Luca)

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)