mercoledì , Gennaio 23 2019
Breaking News
Home / Eventi / Jeep Grand Cherokee tra le forze antiterrorismo dei Carabinieri

Jeep Grand Cherokee tra le forze antiterrorismo dei Carabinieri

La Jeep Grand Cherokee “indossa” la divisa dell’Arma dei Carabinieri, entrando a far parte delle unità antiterrorismo. Sono 19 le vetture che entrano in questa speciale flotta e sono equipaggiate con un motore 3.0 V6 CRD da 190 CV, cambio automatico a 8 marce con controllo elettronico e trazione integrale. Sono inoltre caratterizzate da una speciale blindatura di parabrezza, cristalli laterali, pneumatici e carrozzeria, e da sospensioni rinforzate per garantire la tenuta di strada. Il risultato finale è un veicolo tattico che offre massima sicurezza e grande affidabilità meccanica ai militari, strumenti necessari per affrontare qualunque missione.

Su queste speciali Jeep debuttano i lampeggianti a Led blu sul portellone posteriore, collocati ai lati della targa, mentre all’interno spiccano i più avanzati sistemi tecnologici in dotazione all’Arma, come il sistema Odino che si collega in tempo reale con le banche dati delle Forze di Polizia, Motorizzazione e Ania, e che funziona su un tablet Android da 7” posto su binari scorrevoli posizionati sul cruscotto.

Il primo dei 19 esemplari è stato consegnato a Roma ed entro la fine dell’anno tutte le Grand Cherokee prenderanno servizio in Italia, rafforzando così il sodalizio storico tra il Gruppo FCA e i Carabinieri, nato nel secondo dopoguerra quando tutte le “Gazzelle” avevano il marchio Alfa Romeo, e affiancando i SUV Jeep già con i colori della Benemerita (Renegade e Wrangler). (Daniela Cudoni)

Avanti Indietro
 
 
 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944