mercoledì , settembre 19 2018
Breaking News
Home / Novità / 108 anni di Alfa Romeo con Stelvio e Giulia ‘NRING

108 anni di Alfa Romeo con Stelvio e Giulia ‘NRING

Si può già ordinare la serie speciale Alfa Romeo ‘NRING di Giulia e Stelvio, che il Marchio del Biscione ha dedicato allo storico circuito di Nürburgring. Questa serie speciale è realizzata in edizione limitata (per la regione EMEA) di soli 108 esemplari per modello, esattamente come gli anni di Alfa Romeo.

Fin dalla sua inaugurazione il circuito di Nürburgring, con il suo tracciato unico, ha rappresentato l’essenza delle corse, ed è stato soprannominato Inferno Verde per la sue curve che si snodano attraverso la foresta. È proprio qui che l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio ha registrato il suo record percorrendo i 20.832 km della Nordschleife in 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi. È dunque il SUV più veloce, equipaggiato con il motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV di potenza e 600 Nm di coppia, che assicura una velocità massima di 283 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi. Anche l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio si è messa alla prova su questo incredibile circuito con un tempo di 7.32”, una velocità massima di 307 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in 3,9 secondi.

Queste edizioni speciali delle vetture Alfa Romeo, pensate per i veri appassionati, sono dotate di contenuti esclusivi come il badge numerato nell’inserto della plancia in fibra di carbonio e la livrea, inedita, Grigio Circuito. Inoltre, di serie i freni carboceramici, i sedili sportivi Sparco, il pomello del cambio firmato Mopar e il volante in pelle e alcantara. Non mancano i cristalli privacy, l’Adaptive Cruise Control, il pacchetto audio premium Harman Kardon, il sistema infotainment AlfaTM Connect 3D Nav con schermo da 8,8”, Apple CarPlayTM e Android AutoTM e DAB. Su Giulia debutta il tetto in carbonio a vista, e Stelvio è dotato del tetto panoramico apribile elettricamente. Per entrambe, tappetini dedicati con logo rosso, sviluppati da Mopar.

Su Alfa Romeo Stelvio il propulsore2.9 V6 Bi-Turbo è abbinato al sistema di trazione integrale Q4 ed entrambe le vetture sono dotate dell’unità di controllo AlfaTM Chassis Domain Control che coordina tutta l’elettronica di bordo. In particolare il sistema gestisce e assegna, in contemporanea, compiti specifici alla trazione integrale Q4, all’AlfaTM Active Torque Vectoring, alle sospensioni attive AlfaTM Active Suspension, all’ESC, al selettore AlfaTM DNA Pro con funzione Race. La tecnologia Torque Vectoring ottimizza la motricità accentuando il carattere sportivo di Stelvio e Giulia e le due frizioni consentono di controllare separatamente la coppia per ciascuna ruota. In questo modo, la trasmissione della potenza a terra è sempre ottimale in ogni situazione di guida ed è possibile condurre l’auto in modo sicuro e divertente, senza mai ricorrere a interventi invasivi da parte del controllo di stabilità. Di serie il cambio ZF automatico a 8 rapporti calibrato per effettuare le cambiate in soli 150 millisecondi in modalità Race. La trasmissione è dotata di frizione “lock up” che assicura al guidatore una forte e precisa sensazione di ripresa una volta innesata la marcia.

I fortunati acquirenti di questa speciale “Nürburgring Edition” riceveranno, in attesa della vettura, un modellino in scala 1:18. Al ritiro della vettura, troveranno un welcome kit composto da guanti racing e giubbotto soft shell personalizzati e firmati Sparco, il borsone sportivo della collezione “Pattern”, i gemelli Quadrifoglio e le originali calzature realizzate da Car Shoe che si ispirano al classico polacchino da corsa utilizzato dai piloti. Avranno inoltre la possibilità di partecipare, l’anno venturo, ad un corso di guida sportiva proprio sul tracciato tedesco che dà il nome a questa special edition.

Le versioni Alfa Romeo NRING avranno anche una specifica “Certificazione di autenticità” rilasciata da FCA Heritage il dipartimento che si occupa di promuovere la memoria storica dei marchi italiani del Gruppo. (Daniela Cudoni)

Avanti Indietro
 
 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944