lunedì , maggio 1 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / Peugeot verso la Dakar 2017: anno nuovo … auto nuova

Peugeot verso la Dakar 2017: anno nuovo … auto nuova

 “Una sfida per quanti partecipano ed un sogno per quanti stanno a guardare”. Con queste parole, Thierry Sabine raccontava un’idea avuta dopo aver partecipato al rally raid Abidjn – Nizza. La sua visione, un raid che potesse offrire a gente comune amante dell’avventura grandi emozioni, nonché paesaggi indimenticabili, prese forma ben presto in una delle competizioni motoristiche fra le più impegnative e conosciute del mondo: la Rally Dakar. Originariamente nata nel 1979 come Parigi-Dakar e quindi come una gara da consumarsi fra Europa ed Africa, ha visto più recentemente la necessità di spostarsi in Sudamerica, pur mantenendo per tradizione la dicitura Dakar. Nonostante il cambio di rotta, gli ingredienti rimangono gli stessi da quasi quaranta edizioni: mezzi appositamente preparati, come auto, moto e più recentemente nella storia della competizione, quad e camion, che si danno battaglia fra sole rovente ed intemperie per circa due settimane ed oltre 8000 km da percorrere fra le asperità del territorio.

peugeot-3008-dakar-6

Per l’edizione 2017, come sempre coincidente con l’inizio del nuovo anno, si prevedono novità in casa Peugeot, la quale proverà a replicare il trionfante risultato dello scorso anno, con una nuova “belva” a quattro ruote. La casa del Leone ha infatti presentato la nuova racing car che concorrerà quest’anno: sulla base del recente SUV Peugeot 3008, il reparto sportivo francese insieme al centro stile Peugeot, ha elaborato una versione per la Dakar, denominata 3008 DKR. Un design con linee più eleganti, curate, che ben contrastano con la ferocità suggerita dalle grandi ruote e dalla fanaleria, quest’ultima grande elemento di congiunzione con la versione stradale.

peugeot-3008-dakar-3Sotto il cofano la casa francese ha dovuto spremer bene le meningi, al fine di recuperare sull’adeguamento, al nuovo regolamento FIA, del propulsore della 2008 DKR utilizzata nella passata edizione, riuscendo a migliorare l’erogazione della potenza ai bassi regimi. Per quanto riguarda la parte tecnica, Peugeot Sport ha perfezionato ulteriormente il comportamento dell’auto agendo sulle sospensioni, sul raffreddamento e sul peso della vettura, quest’ultimo rimasto praticamente invariato nonostante la presenza di alcuni rinforzi e soprattutto l’integrazione di un impianto di climatizzazione, optional che sarà senz’altro molto apprezzato dagli equipaggi, i quali rimangono protagonisti invariati dalla scorsa edizione. (Lorenzo Pollini)

Next Prev
 peugeot-3008-dakar-2
 peugeot-3008-dakar-4
 peugeot-3008-dakar-5
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)