martedì , giugno 27 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / Mercedes sferra il “Cabrio Attack” con le versioni S, SL ed SLC.

Mercedes sferra il “Cabrio Attack” con le versioni S, SL ed SLC.

La Stella si scopre e presenta, tra le splendide colline toscane, la nuova gamma Cabrio. Protagoniste di questo attacco “en plein air” le nuove S, SL e SLC. Il nostro test comincia da Firenze e…dalla nuova Classe S Cabrio, la più esclusiva del segmento.

Classe S Cabrio
Classe S Cabrio

Come “antipasto” di questa giornata, scegliamo la S 400. Il borbottio dell’enorme propulsore V8 ci da il benvenuto a bordo, ma su questo aspetto ritorneremo dopo. Partiamo dall’abitacolo che, senza mezzi termini, possiamo definire un salotto a 5 stelle. La S Cabrio colpisce per il linguaggio stilistico sportivo ed elegante, i materiali pregiati e l’immagine esclusiva. Con la capote aperta si crea una sorta di salotto open-air che dà la sensazione di viaggiare a bordo di uno yacht. Colori e materiali ricercati, comandi in vero metallo o dall’effetto cromato sottolineano la grande esclusività della vettura. Per il massimo della personalizzazione, la scelta può spaziare tra allestimenti in pelle, pelle Nappa e pelle Nappa Exclusive e tra sei diversi abbinamenti cromatici per gli interni, tra cui un accostamento di ispirazione marittima fra le tonalità blu mare e porcellana. Lunga poco più di 5 metri e larga poco meno di 2, la quattro posti scoperta della Stella ha una struttura straordinariamente rigida. Al tempo stesso, soluzioni innovative come il divisorio del bagagliaio in alluminio e magnesio e la coda con struttura in alluminio mantengono il peso della scocca al livello della Classe S Coupé.
A capote chiusa, ha un profilo laterale dinamico in tipico stile coupé: fascia dei cristalli bassa, dropping line discendente sulla fiancata e finestrini laterali completamente a scomparsa.
Sotto il cofano della vettura utilizzata per il nostro test, pulsa un V8 da 455 CV e 700 Nm abbinato al cambio automatico a 9 marce 9G-TRONIC. Valori, questi, che consentono alla S di scattare da 0 a 100 Km/h in 4,6 sec. e di raggiungere i 250 Km/h limitati elettronicamente. Ovviamente tantissimi gli accessori che contribuiscono ad aumentare il comfort. Tra questi ci sono l’Aircap, un dispositivo installato sul parabrezza, che fuoriesce alla semplice pressione di un pulsante e riduce le turbolenze all’interno dell’abitacolo, e l’ Airscarf un equipaggiamento che prolunga la stagione open-air rendendo piacevole viaggiare a cielo aperto, anche in presenza di temperature esterne basse. Grazie a questo sistema brevettato che riscalda la zona della testa, un flusso d’aria temperata che fuoriesce dai poggiatesta avvolge piacevolmente il collo del guidatore e del passeggero anteriore. Per il massimo del relax a bordo segnaliamo anche il pacchetto Comfort che comprende i sedili riscaldati e la funzione di massaggio ENERGIZING, basato sulla tecnica Hot Stone. I prezzi della Classe S Cabrio partono da 150.000 euro.

Mercedes-AMG SL 65, Brilliantblau
Dalla S alla SL Cabrio, vettura che richiama immediatamente alla memoria un’ icona della Stella: la 300 SL Pagoda. La nuova SL si distingue per il frontale ridisegnato con la mascherina del radiatore Matrix che si allarga nella parte inferiore. Due powerdome accentuano la linea allungata del cofano motore. A rendere inconfondibile la nuova immagine della SL contribuisce anche il nuovo ILS con tecnica LED di serie, con gli alloggiamenti dei fari molto allungati verso l’esterno.
La silhouette è decisamente sportiva ed è accentuata dalle prese di uscita dell’aria maggiorate con funzione estetica, inserite nei parafanghi larghi e dinamici e provviste di modanature cromate dalla forma simile ad ali, come pure dai retrovisori esterni posizionati sulla linea di cintura. La scocca, interamente in alluminio, ha un peso ridotto (110 chilogrammi in meno rispetto ad una soluzione corrispondente in acciaio) e regala alla vettura un comportamento assolutamente dinamico e sportivo grazie anche allo schema delle sospensioni meccaniche. L’elettronica di regolazione lascia al guidatore il compito di scegliere, con il DYNAMIC SELECT, la caratteristica di base dell’assetto, che da confortevole può diventare estremamente sportiva con la terza modalità Sport Plus.
In alternativa è disponibile, sempre a richiesta, l’Active Body Control (ABC) con funzione di inclinazione in curva (non per le versioni AMG). Il sistema ABC riduce i movimenti della carrozzeria in partenza, in frenata e in curva. All’interno si respira ovviamente tutta l’esclusività del marchio di Stoccarda. Internamente i sedili sportivi in pelle Nappa presentano sostegni laterali ottimizzati e motivo specifico in base al modello. La parte superiore della plancia forma un corpo unico con le porte; le quattro bocchette di aerazione circolari in stile turbina portano un tocco sportivo. Il volante sportivo a tre razze dispone di una struttura in magnesio e colpisce per l’ergonomia dell’impugnatura e le finiture di pregio. Anche il modulo airbag è rivestito in pelle Nappa, impreziosita da una cucitura decorativa. La gamma comprende la SL 400 con motore V6 potenziato da 270 kW (367 CV) e 500 Nm (+25 kW/34 CV e +20 Nm) e la SL 500 con potente propulsore V8 da 335 kW (455 CV), che eroga una coppia di 700 Nm. La trasmissione della potenza è affidata anche su SL al nuovo cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC. Sono inoltre disponibili i due modelli Mercedes-AMG: SL 63 e SL 65, quest’ultimo con motore V12. I prezzi della SL Cabrio partono da 105.000 euro.

SLC43_(38)
La nostra giornata all’insegna di questa offensiva Cabrio “made in Germany”, si conclude con la piccola di casa: la SLC Cabrio. La nuova SLC raccoglie l’eredità della SLK lanciata nel 1996 e venduta in circa 670.000 esemplari. Il nome cambia per uniformare la vettura alla strategia di casa Mercedes che mira alla semplificazione della gamma. La nuova SLC si distingue per un frontale tutto nuovo e particolarmente attraente. Tutte le SLC hanno di serie la mascherina del radiatore Matrix. Nel modello di base è nera con lamella in argento iridium e inserto cromato. In combinazione con l’AMG Line o con il pacchetto Night può essere personalizzata: in tal caso la mascherina del radiatore Matrix è cromata e la lamella è di colore argento iridium (AMG Line) oppure nero lucidato a specchio (pacchetto Night).
Il frontale sportivo si distingue anche per i caratteristici fari e il paraurti con le ampie prese d’aria, la linea dinamica delle superfici e l’elegante Wing cromato che ne delimita il bordo inferiore. Le luci diurne a LED sono integrate nei fari. Anche sulla SLC interni e confort fanno la voce grossa. Tra le particolarità vi sono nuovi inserti in alluminio con rifiniture effetto carbonio chiaro (di serie) o scuro. Anche la strumentazione è nuova. I due strumenti cilindrici hanno quadranti neri. Le lancette rosse contribuiscono a creare un design moderno e sportivo. È possibile oggi scegliere tra due versioni di tetto: il ripiegabile Panorama in vetro oscurato e il tetto rigido ripiegabile MAGIC SKY CONTROL. Questo cambia il grado di trasparenza, passando da chiaro a scuro con la semplice pressione di un pulsante. Quando è chiaro, il tetto risulta quasi trasparente, offrendo la sensazione di guidare a cielo aperto anche nelle giornate fredde.
Per quanto riguarda i motori, la scelta è molto ampia. Noi abbiamo preso contatto con la 250 d, versione che monta un propulsore diesel 2.0 da 204 Cv che copre lo 0-100 in 6,6 sec. la gamma comprende anche le versioni benzina SLC 180, SLC 200, SLC 300 e SLC 43. Disponibile su tutte il cambio 9G-Tronic. I prezzi della Mercedes SLC Cabrio partono da 37.000 euro. (Ettore Rungo)

Next Prev
Classe S
Classe S
Gli interni della SL
Gli interni della SL
 Mercedes-AMG SL 65, Brilliantblau
Interni della SLC
Interni della SLC
Classe S cabrio
Classe S cabrio
Gli interni della S cabrio
Gli interni della S cabrio
SLC
SLC
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)