venerdì , giugno 22 2018
Breaking News
Home / Novità / Mercedes: rivoluzione Classe A

Mercedes: rivoluzione Classe A

Con la nuova generazione della Classe A, la Mercedes-Benz intende rivoluzionare la propria gamma a partire dal modello d’ingresso.
Gli esterni della nuova Classe A sono sportivi, dinamici e accattivanti. Innovativo è il design della parte anteriore, con cofano motore ribassato, fari a LED piatti con elemento cromato e fiaccola delle luci di marcia diurne. La mascherina del radiatore Matrix con la Stella al centro, la cui linea è una reinterpretazione della mascherina del radiatore, è dotata di pin effetto Matrix e di una lamella centrale color argento a sottolineare ulteriormente la sportività della vettura.
Grazie al passo più lungo e alla linea caratteristica laterale, l’auto sembra più allungata. Rispetto al modello precedente il cofano motore digrada più rapidamente, accentuando la dinamicità del frontale. I passaruota più grandi la fanno sembrare incollata all’asfalto sottolineandone la sportività. La forte rientranza della parte superiore della vettura, che mette in risalto le spalle, e i catarifrangenti posteriori alloggiati nei paraurti modulari sdoppiati accentuano la larghezza della coda. Molto belle le sottili luci posteriori sdoppiate.

Anche gli interni si presentano completamente rinnovati. L’architettura particolare degli spazi si deve soprattutto alla plancia portastrumenti all’avanguardia, che non presenta la classica calotta di copertura. In questo modo il corpo di base, a forma di ala, si estende ininterrottamente da una porta anteriore all’altra. Il display widescreen è sospeso sulla plancia. Una particolarità sono le bocchette di ventilazione sportive che ricordano le turbine degli aerei.
Per quanto riguarda i sedili, fanno il loro debutto equipaggiamenti per il comfort mutuati da vetture di segmenti superiori come il riscaldamento e la climatizzazione dei sedili anteriori.
Complessivamente, nella nuova Classe A sono disponibili tre tipi di sedili anteriori: oltre al modello di base è possibile scegliere i sedili comfort e i sedili integrali sportivi, disponibili in combinazione con le diverse versioni di equipaggiamento.

Con la nuova Classe A la Stella, ha scelto di far debuttare il nuovo sistema multimediale MBUX . Il Mercedes-Benz User Experience introduce nuovi concetti di personalizzazione e praticità, permettendo al guidatore di visualizzare, su due schermi posizionati al di sopra della plancia, tutte le informazioni utili per il viaggio suddivise in tre diversi livelli. Il tutto è controllabile tramite dei touchpad integrati sul tunnel centrale e sul volante, oltre che con un sistema di comandi vocali naturali. L’MBUX integra inoltre funzioni evolute come la navigazione connessa resa possibile dai sistemi di comunicazione Car-to-X che, dialogando con le altre auto e con le infrastrutture, rendono più sicuri i viaggi segnalando eventuali pericoli.

Al momento del lancio, fissato per la primavera con apertura degli ordini a marzo, la nuova Mercedes Classe A è disponibile con tre diversi motori, due a benzina e un Diesel, tutti a quattro cilindri e con filtro antiparticolato. Il primo dei due a benzina è quello della Mercedes A 200, un inedito 1.4 turbo siglato M 282 che vanta 163 CV di potenza massima e 250 Nm di coppia. Un gradino più in alto nella gamma a benzina c’è la Mercedes A 250 7G-DCT con il due litri (M 260) da 224 CV e 350 Nm con un consumo combinato di 6,0 l/100 km; con questo motore la nuova Classe A tocca i 250 km/h e passa da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi. A chiudere l’offerta di lancio c’è la Mercedes A 180 d 7G-DCT con il nuovo 1.5 Diesel (OM 608) da 116 CV e 260 Nm che promette una media di 4,1 l/100 km. (fdc)

Avanti Indietro
 
 
 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944