venerdì , novembre 16 2018
Breaking News
Home / Novità / Peugeot Traveller 4×4 by Dangel: i fondi a scarsa aderenza non sono stati mai così piacevoli

Peugeot Traveller 4×4 by Dangel: i fondi a scarsa aderenza non sono stati mai così piacevoli


Che si tratti di accompagnare clienti alle baite e resort in alta quota o magari di recuperarne qualcuno sperduto fra le strade di montagna ghiacciate, poco importa: Peugeot ha la soluzione. La gamma di declinazioni disponibili per il Traveller, veicolo multispazio della Casa del Leone, si arricchisce infatti delle versioni 4×4 by Dangel, partner tecnico Peugeot ed operante nel settore 4WD da più di trent’anni.
Due le versioni previste per lo Shuttle francese, Traction Control e Traction Control Plus, entrambe abbinabili alla motorizzazione BlueHDi da 150 CV. Lo schema Dangel prevede differenziale a giunto viscoso (giunto Ferguson per gli amici), piastre di protezione del gruppo motopropulsore e naturalmente un controllo elettronico per la gestione del differenziale.

Per i meno tecnici, ciò si traduce nella possibilità di poter comandare tramite selettore la modalità di guida più adatta, quindi da 2 a 4 ruote motrici, a seconda delle necessità. Tasto su Eco, qualora le condizioni permettano il passaggio alla tradizionale trazione anteriore, tasto invece su Auto 4WD ogni qualvolta il controllo elettronico riscontri condizioni di scarsa aderenza, autorizzando così il nostro amichevole Ferguson a rendersi partecipe della trasmissione della coppia anche al retrotreno. In realtà, con la versione Plus dell’allestimento Traction Control, è prevista anche un’altra modalità operativa, definita Block: quest’ultima permette il bloccaggio del differenziale posteriore, situazione prevista in casi estremi.
Oltre alla trazione integrale il Traveller vanta anche altri assi nella manica, come ad esempio l’abitabilità interna in grado di accogliere fino a nove persone nel pieno comfort, ed un bagagliaio di 1500 litri estendibile a più del triplo, rimuovendo i sedili della seconda e terza fila.

Grazie poi ai diversi allestimenti previsti, potrete scegliere il Traveller più adatto a voi. Troviamo infatti l’allestimento Business, versione dedicata ai professionisti del trasporto che cercano il mezzo che valorizzi i loro clienti. Accompagnano poi Allure ed Active, dedicati invece alla modularità ed alla versatilità, elementi comuni a chi invece è alla ricerca di un mezzo per il tempo libero o per assecondare al meglio i propri hobby, senza però venir meno al comfort.
Sì ma se lo spazio non bastasse? Tranquilli, Traveller è pronto a venirvi incontro anche in questo caso, infatti lo shuttle francese viene offerto in tre lunghezze: Compact da 4,61 m, Standard da 4,96 m e Long da 5,31 m. (Lorenzo Pollini)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944