mercoledì , dicembre 12 2018
Breaking News
Home / In Primo Piano / Guida autonoma: a Washington DC i nuovo test di Ford Motor Company

Guida autonoma: a Washington DC i nuovo test di Ford Motor Company

Continuano i test di Ford Motor Company sui veicoli a guida autonoma e, dopo l’introduzione delle sperimentazioni a Detroit, Pittsburgh e Miami, per la prima volta si svolgono sulle strade di Washington, D.C., con l’intento di sviluppare un business creato ad hoc sui bisogni della città e dei suoi abitanti. L’Ovale Blu e le autorità di Washington, sono all’opera per comprendere come meglio distribuire la presenza dei veicoli a guida autonoma nei diversi quartieri della città, in modo da promuovere anche la creazione di nuovi posti di lavoro.

Al fianco di Ford, nell’ambito della propria strategia di sviluppo della guida autonoma, la società partner Argo AI che ha già predisposto alcuni veicoli mappando i percorsi sulle strade distrettuali di Washington, D.C., come fase iniziale prima della effettiva sperimentazione in modalità autonoma, con l’intento di espanderne la presenza, nel corso del prossimo anno, fino alle aree più centrali della città.

Inoltre, Ford Motor Company sta collaborando con il centro di formazione D.C. Infrastructure Academy, per preparare i residenti alle nuove professioni collegate all’introduzione dei test sui veicoli a guida autonoma. L’obiettivo è di formare professioni tecniche e operative, figure che si occuperanno del funzionamento e del monitoraggio in sicurezza dei veicoli di prova, sia sulle strade pubbliche sia su percorsi chiusi, durante tutto il processo di sviluppo. L’introduzione dei test in questa città rappresenta infatti un’opportunità per riflettere sulla creazione del business legato completamente alla guida autonoma, considerando che si parla di uno dei più grandi centri economici degli Stati Uniti con un crescente numero di persone che la popolano durante l’orario di lavoro, visto che molti si spostano dalla periferia o prendono la metropolitana per raggiungerne le aree centrali. E se sono già molti i pendolari, a questi si aggiungono i milioni di visitatori che sopraggiungono ogni anno e che contribuiscono all’aumento della domanda legata ai servizi di trasporto. (Daniela Cudoni)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944