venerdì , novembre 16 2018
Breaking News
Home / Hi-Tech / Come parlare con l’auto secondo PSA

Come parlare con l’auto secondo PSA

Le vetture non sono più semplici mezzi di trasporto, oggi pretendiamo da queste che ci guidino a destinazione, che ci sappiano trovare un ristorante o un albergo dandogli determinati parametri come farebbe un assistente personale, o che ci sappiano connettere ai nostri amici. Sono sempre più connesse al nostro mondo. Tutto questo però se da un lato è affascinante, entusiasmante e anche molto pratico, d’altra parte porta a sempre maggiori distrazioni alla guida e quindi compromette decisamente la sicurezza delle nostre strade.

A tutto questo si cerca di far fronte con i sempre più sofisticati comandi vocali. Tramite la voce infatti è possibile impartire dei comandi alla vettura, senza dover cercare l’apposito tasto a bordo e quindi senza dover distogliere la vista dalla strada. In principio i comandi vocali erano estremamente rigidi nella modalità di funzionamento: bisognava necessariamente pronunciare dei determinati comandi e nel giusto ordine. Oggi tali tecnologie hanno fatto passi da giganti. Ne sono un evidente segno il sistema Siri di Apple, utilizzabile anche a bordo delle vetture che adottano l’Apple CarPlay, oppure l’assistente Google anche questo utilizzabile sulle auto che montano l’AndrodiAuto. Con questi sistemi è possibile dialogarci ed impartirgli ordini come se stessi parlando con una persona reale. Posso esprimermi in modo naturale come se parlassi ad un amico. Questa semplificazione dell’uso dei comandi vocali li sta portando ad essere sempre più comuni ed utilizzati sulle auto, a tutto vantaggio della sicurezza.

Recentemente il Gruppo PSA ha firmato una partnership strategica con Soundhound Inc, una start-up della Silicon Valley, leader nelle tecnologie dell’intelligenza artificiale e del riconoscimento vocale del linguaggio naturale, per dotare di uno smart assistant i veicoli del Gruppo di prossima generazione.

La tecnologia “Deep Meaning Understanding” sviluppata da SoundHound Inc in più rispetto agli altri sistemi è l’unica in grado di rispondere istantaneamente a diverse domande effettuate all’interno di una stessa frase, come farebbe un essere umano.

SoundHound svilupperà, per i veicoli dei marchi Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall, alcuni algoritmi necessari all’integrazione tra voce e intelligenza artificiale, per adattare la tecnologia di riconoscimento vocale veloce a una perfetta comprensione del linguaggio naturale.

Attraverso i comandi vocali si potrà eseguire diversi compiti, come trovare un ristorante che soddisfi vari criteri (es. aperto la domenica sera), attivare le funzioni della vettura oppure lanciare i servizi connessi. Un unico comando vocale del guidatore permetterà di regolare contemporaneamente la temperatura, la ventilazione e l’orientamento della climatizzazione.

Entro 2 anni, PSA metterà a disposizione tale tecnologia facilitando la vita degli utenti a bordo e contribuendo alla sicurezza. (Luca Capomacchia)

Avanti Indietro
 
 
Avanti Indietro

La Redazione Motor