mercoledì , novembre 14 2018
Breaking News
Home / Eventi / Al Festival of Speed le supercar Ford e la Mustang di Steve McQueen

Al Festival of Speed le supercar Ford e la Mustang di Steve McQueen

Anche quest’anno Goodwood (Regno Unito) ha ospitato il Festival of Speed che ha visto il debutto dell’iconica Ford Mustang GT del 1968, guidata da Steve McQueen nel film Bullit e che per la prima volta, dopo molto tempo,  ha fatto la sua apparizione al di fuori degli Stati Uniti.

La Mustang GT del ’68, che nel film è protagonista di un rocambolesco inseguimento per le strade di San Francisco, durante il Festival  ha partecipato alla Goodwood Hillclimb di 1,96 miglia (circa 2 km) accompagnata dal proprietario Sean Kiernan e insieme alla nuova Limited Edition di Ford, Mustang Bullit, per festeggiare il 50mo anniversario della pellicola diventata un classico.

Un’altra Ford molto speciale, la Mustang GT Eagle Squadron, ha corso sulla salita di Hillclimb guidata dall’ex pilota Vaughn Gittin Jr. per celebrare un gruppo di piloti volontari statunitensi che volarono in missioni di combattimento a fianco della Royal Air Force in Europa prima che gli Usa entrassero nella Seconda Guerra Mondiale.

Sono tornate a Goodwood anche la supercar Ford GT ad alte prestazioni, guidata dal Ford Ganassi Racing Team, e la Fiesta WRC del Team M-Sport.

La Ford Mustang Bullit Limited Edition ha un motore V8 5.0 con Open Air Induction System, collettore di aspirazione, corpi farfallati da 87 mm e calibrazione del modulo di controllo del powertrain della Shleby Mustang GT350, che la rendono in grado di erogare 464 CV e 529 Nm di coppia. Disponibile nei colori Shadow Black e Dark Highland Green (come omaggio alla Mustang di McQueen), è arricchita dai dettagli cromati della griglia e dei finestrini anteriori e dai cerchi in alluminio in stile Torq Thrust da 19” e pinze rosse per i freni Brembo. All’interno ha il volante riscaldabile in pelle e il quadro strumenti è un LCD da 12”. i sedili sono in pelle Recaro con cuciture a contrasto e il sistema audio B&O PLAY da 1.000 Watt si avvale di 12 diffusori ad alte prestazioni.

La Mustang GT Eagle Squadron ha un motore 5.0 V8 da 709.9 CV ed è equipaggiata con un body kit in fibra di carbonio RTR, abbinata al pack sospensioni Tactical Performance. Il pilota che la guiderà, Gittin Jr., sarà affiancato dal veterano della RAF (Royal Air Force) Paul Miller, il cui padre Dusty ha prestato servizio proprio nella Eagle Squadron nel 1941 e nel 1942.

I visitatori del Festival of Speed hanno potuto anche ammirare le performance della Ford GT guidata dai piloti del Ford Ganassi Racing Team Andy Priaulx e Harry Tinknell che hanno conquistato a giugno il podio di Le Mans.

Oltre alle attività su pista, allo stand Ford è stata esposta la nuova generazione di Focus ricca di nuove tecnologie che includono l’Adaptive Cruise Control con Stop&Go, lo Speed Sign Recognition e il Lane Centring che supporteranno i conducenti nella gestione del traffico urbano, mentre il Predictive Curve Light e il Sign-Based Light illumineranno al meglio il percorso, sia nelle ore diurne che in quelle notturne. La nuova Focus è anche la prima Ford in Europa ad offrire il display Head-up (HUD) che permette al guidatore di avere sempre gli occhi sulla strada, grazie alla proiezione delle informazioni sul parabrezza. (Daniela Cudoni)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944