sabato , ottobre 21 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / XC60: da applausi il nuovo SUV di lusso Volvo

XC60: da applausi il nuovo SUV di lusso Volvo

Bologna – In nove anni di vita è diventato il SUV di lusso di taglia media più venduto in Europa, con un totale di quasi un milione di esemplari consegnati a livello globale. Oggi la Volvo XC60 rappresenta circa il 30% del fatturato globale complessivo della Casa svedese. Noi l’abbiamo provata nelle colline intorno a Bologna e abbiamo capito meglio il perchè di questi numeri.

La vettura, realizzata sulla nuova piattaforma modulare SPA (condivisa con la Serie 90), ha una stazza notevole ma le scelte estetiche fatte sulla carrozzeria, le regalano un aspetto fluido ed elegante. Sul frontale appare il celebre “martello di Thor” che caratterizza la firma luminosa Volvo  iniziata con la  XC90. Alla vista laterale, le linee sono ben proporzionate e finiscono in una coda muscolosa che ben si integra con il resto. Al posteriore i gruppi ottici sono stati assottigliati ed estesi al portellone per aumentare visivamente la larghezza e quindi di presenza su strada.

Saliti a bordo, la sensazione di confort e cura dei dettagli è immediata perchè l’abitacolo offre materiali pregiati ed è tutto estremamente ordinato e razionale. La plancia è dominata dal display touch screen dedicato all’infotainment. Battezzato Sensus, il dispositivo integra le funzioni di connettività  per smartphone collegandosi a una rete virtuale attraverso la presenza di una scheda dati interna. Presenti anche i servizi Volvo On call che consentono un collegamento immediato con una centrale operativa in caso di incidente, guasti e richiesta di aiuti da parte del guidatore.

Ci mettiamo al volante della versione D5 da 235 CV e dopo pochi chilometri abbiamo la sensazione di una vettura assolutamente confortevole e molto maneggevole da guidare, a dispetto della mole. Di alto livello le prestazioni del propulsore che regalano alla XC60 un comportamento ammirevole. In questo senso abbiamo apprezzato il sistema Power Pulse:  un piccolo compressore che immette aria ad alta pressione nella turbina  eliminando il turbo-lag. Si lascia condurre in modo molto fluido è veloce in curva e trasmette al pilota sempre una sensazione di sicurezza. A proposito di sicurezza, da sempre un must del marchio, sono numerosissimi i sistemi compresi quelli di assistenza alla guida. Su tutti il Pilot assist che oltre a combinare le funzioni dell’Adaptive Cruise Control, mantiene la carreggiata e sterza in autonomia in base alla situazione circostante. E’un sistema che non guida in autonomia ma ha sempre bisogno della presenza delle mani sul volante. Evolve anche il BLIS (Blind Spot Information), che adesso non solo avverte il guidatore in caso di sorpasso, del sopraggiungere di un veicolo in un angolo cieco, ma provvede anche a sterzare, riportando l’auto nella sua carreggiata.

Presente anche il dispositivo “Oncoming Lane Mitigation”, attivo fra i 60 e i 140 km/h, che aiuta il guidatore a evitare impatti con veicoli che sopraggiungono in senso opposto. Il sistema avverte il conducente e corregge automaticamente la sterzata per riportare l’auto nella corsia esatta e fuori dalla traiettoria degli eventuali veicoli che transitano in direzione contraria.

La nuova Volvo XC60 arriva in Italia con quattro motori: i diesel D4 AWD con cambio automatico che eroga 190 CV e il D5 AWD Aut da 235 CV  . Tra i benzina, il T5 AWD Automatico da 245 CV e il T6 da 320 CV. L’offerta si culmina nel poderoso ibrido T8 Twin Engine Plug-In Hybrid da 407 CV.

I prezzi partono dai 48.500 del D4 AWD. Per il 2018 è previsto un allargamento della gamma verso il “basso”, con l’introduzione di due modelli a due ruote motrici, il D3 FWD da 150 Cv, che sarà in listino da 44.500 euro, e il D4 FWD, da 46.500 euro. Infine servono 70.350 euro per la più potente in gamma, la T8 ibrida da 407 CV. (Ettore Rungo)

Next Prev
 
 
 
 
 
 
 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)