sabato , luglio 22 2017
Breaking News
Home / Eventi / Sicurezza in auto: presentati i risultati dell’indagine Vacanze Sicure 2017

Sicurezza in auto: presentati i risultati dell’indagine Vacanze Sicure 2017

 

Roma – Quasi in concomitanza con le partenze per le vacanze estive, la Polizia Stradale, in collaborazione con Assogomma e Federpneus hanno presentato alla stampa i risultati del Progetto Vacanze Sicure edizione 2017, l’indagine che da 15 anni monitora le condizioni delle gomme dei veicoli in circolazione in Italia, in modo da mettere l’accento sulla sicurezza stradale al momento di mettersi in viaggio.

Il primo dato che è emerso (tutti elaborati dal Politecnico di Torino) è che dai 12.910 controlli che si sono svolti tra metà aprile e metà giugno in sei regioni campione, il Trentino Alto Adige, l’Emilia Romagna, la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Puglia risulta l’utilizzo indiscriminato dei pneumatici invernali e l’equipaggiamento disomogeneo sugli assi.

Il Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti ha presentato il quadro delle non conformità più diffuse che vanno dalla non conformità alla Carta di Circolazione, che vale lo 0,42% del campione, ai pneumatici non omologati, che sono l’1,62%, per arrivare al 3,25% delle gomme che presentano danneggiamenti, fino a raggiungere la significativa percentuale del 5,17% di automobili che circolano con gomme lisce.

In sintesi il 15,26% delle auto controllate circolava con almeno una non conformità riguardante i pneumatici, un dato grave se si pensa che il pneumatico è l’unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo e per questo motivo è il primo dispositivo di sicurezza attiva.

Inoltre l’indagine di quest’anno ha rivelato due fenomeni pericolosi che sono in aumento: il primo riguarda l’utilizzo di pneumatici M+S, cioè di pneumatici invernali il cui utilizzo, date le sue caratteristiche, è consentito dal 15 novembre al 15 aprile, una tendenza registrata sul 37,34% delle auto fermate, il secondo riguarda l’utilizzo di pneumatici non omogenei sui due assali, una scelta riscontrata sul 7,93% delle vetture fermate.

Com’è noto e come sostengono da sempre Assogomma e Federpneus, per circolare nelle migliori condizioni di sicurezza possibili è opportuno montare pneumatici di tipo estivo (“standard”) nella stagione calda e pneumatici di tipo invernale (M+S con o senza pittogramma alpino) nella stagione fredda. Questo consiglio, deve essere accompagnato da un montaggio omogeneo sugli assi: vale a dire sempre 4 gomme identiche per marca, misura e caratteristiche prestazionali e per tipologia (invernale/estivo) fatte salve alcune eccezioni indicate dal costruttore del veicolo. E’ da ricordare che l’omogeneità per asse delle caratteristiche dimensionali e prestazionali è prescritto dalla legge, mentre l’omogeneità degli assi in termini di tipologia (estivo o invernale) è un consiglio dei costruttori di pneumatici fatto proprio dal Ministero dei Trasporti (Direttiva 16/01/2013).

Presente alla conferenza stampa anche il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno che di fronte a questi dati ha affermato: “Ogni aspetto che influisca sulla sicurezza stradale non va trascurato se si vuole invertire l’attuale tendenza dell’incidentalità stradale con esito mortale: purtroppo il numero degli incidenti con deceduti è aumentato del 4,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e quello delle vittime ancora di più, con un incremento del 7,4% ( 800 vittime nel primo semestre del 2017 a fronte delle 745 del 2016). Pneumatici in perfetta efficienza sono una condizione fondamentale per la sicurezza del nostro viaggio. Guidare con pneumatici lisci, danneggiati, non conformi a quanto previsto dalla normativa,  espone i conducenti ad un elevato rischio di incidente stradale e costituisce un gesto di irresponsabilità che si  ripercuote negativamente su tutto il sistema della circolazione, di cui tutti siamo  parte integrante.

La campagna Vacanze Sicure si è dimostrata particolarmente efficace sotto questo punto di vista con risultati particolarmente positivi in termini di controlli che nel tempo sono aumentati significativamente,  passando dai 6.430 nel 2011  ai 12.910 nel 2017”. (Stefania Favìa del Core)

Fabio Bertolotti, a sx, e Giuseppe Bisogno protagonisti della confereza Vacanze Sicuer 2017

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)