sabato , ottobre 21 2017
Breaking News
Home / Eventi / Sequel in pista per Stefano Accorsi sempre al fianco di Peugeot

Sequel in pista per Stefano Accorsi sempre al fianco di Peugeot

Ci sarà dunque un sequel a “Veloce come il Vento”, il recente film-cult interpretato da uno straordinario Stefano Accorsi.

Come è noto l’attore bolognese si è avvicinato al mondo dell’automobile e a quello Peugeot in particolare per ragioni prettamente professionali, prima come “voce”, in seguito come “volto” in alcuni dei più suggestivi spot promozionali del Marchio e come “ambassador” del Leone.

Poi in Veloce come il Vento è venuto a contatto con l’universo corsaiolo dell’automobile, una vettura mitica come la Peugeot 205 Turbo 16, regina dei rally a metà degli anni ottanta,  il pluricampione d’Italia Paolo Andreucci che gli ha fatto da “tutor”. Stefano ci ha messo molto del suo per dare vita in modo estremamente credibile al protagonista della storia un personaggio contraddittorio, un ex pilota alle prese con i fantasmi di una carriera rovinata dalla droga. Un’interpretazione a cui ha voluto dare maggiore drammaticità, dimagrendo fino al limite del possibile per calarsi nella figura sofferente, scheletrica, emaciata del protagonista Loris De Martino.

Un lavoro magistrale che quest’anno gli è valso l’assegnazione del prestigioso David di Donatello come migliore attore protagonista. Ma quel premio non rimarrà fine a se stesso. Veloce come il Vento ha lasciato a Stefano Accorsi il virus della velocità, che nella storia del cinema ha contagiato registi come Roberto Rossellini e attori come Steve McQueen, Jean Louis Trintignant, Paul Newman, e più recentemente Patrick Dempsey che si sono messi in gioco nelle competizioni motoristiche.  Accorsi ha voluto tramutare la finzione in realtà, indossando di nuovo tuta e casco per mettersi in gioco come pilota vero, come sarà vero il suo personalissimo sequel di Veloce come il Vento, in pista a fianco di altri piloti, più esperti, più smaliziati.

La sfida è lanciata. Stefano parteciperà al TCR, il Campionato Italiano Turismo al top, che inizia questo fine settimana ad Adria, con un altro  “Leone” Peugeot, la 308 Racing Cup, con cui sarà al via della serie, nella classe TCT,  preparata ed assistita dai tecnici del team Arduini Corse. L’obiettivo? Innanzitutto imparare, poi … chissà? McQueen, Newman e Dempsey insegnano… (Franco Carmignani)

 

Next Prev
 
 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)