lunedì , dicembre 11 2017
Breaking News
Home / Hi-Tech / Peugeot L500 R Hybrid, un omaggio alla storia del Leone

Peugeot L500 R Hybrid, un omaggio alla storia del Leone

Peugeot L500 - 2

Il 30 maggio 1916, la Peugeot L45 pilotata da Dario Resta vinceva la 500 Miglia di Indianapolis a una media di 135 orari. Cent’anni dopo, Peugeot rende omaggio alla straordinaria squadra dei « Charlatans », che tra il 1913 e il 1919 hanno regalato al Leone tre belle vittorie sul mitico “catino”, presentando un’interpretazione futuristica della vettura da corsa “Indy”: la Peugeot L500 R HYbrid.

Con le carreggiate allargate, l’altezza da terra di appena 1 metro e il peso di 1000 chili, Peugeot L500 R HYbrid è “tagliata” per le altissime prestazioni: scatta da 0 a 100 km/h i n 2,5 secondi e copre i 1000 m con partenza da fermo in 19 secondi. La sua catena di trazione ibrida benzina plug-in da 500 CV, sviluppata dalle équipe Peugeot Sport e derivata da quella di 308 R HYbrid, associa due motori elettrici anteriori e posteriori al motore benzina da 270 CV, per una coppia massima di 730 Nm.

Peugeot L500 - 4

L’abitacolo è, naturalmente, un concentrato di tecnologia avveniristica. All’ interno, le équipe dello stile hanno sviluppato un concetto futuristico intorno al PEUGEOT i-Cockpit presentato in versione ultrasportiva, con un volante e ridotto integrato nella struttura e con le informazioni visibili su due schermi olografici generati da altrettanti elementi circolari. La L500 R HYbrid è una Peugeot di ieri, di oggi e di domani. Al di là del suo carattere futurista e dell’omaggio alla sorella maggiore, la vettura integra i codici identitari del design del Leone, come la firma luminosa anteriore del nuovo SUV Peugeot 3008, la “coupe franche”, il noto taglio netto blu e nero che rimanda alla motorizzazione ibrida benzina da 500 CV e al colore originale della L45. (er)

Peugeot L500 - 3

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944