venerdì , agosto 18 2017
Breaking News
Home / Eventi / Peugeot a Retromobile: il fascino dei Leoni

Peugeot a Retromobile: il fascino dei Leoni

Locandina

Tra i tanti eventi dedicati all’automobile d’epoca Rétromobile, quest’anno in programma dal 3 al 7 febbraio a Parigi, nella tradizionale sede di Porte de Versailles, è senza ombra di dubbio la numero uno del settore, frequentata da almeno 120.000 visitatori nei quattro giorni di esposizione.
Rétromobile è ovviamente anche l’occasione per immergersi nella tradizione dei brand francesi. In particolare Peugeot che ha puntato sul tema “l’Automobile e la donna” con l’esposizione delle sue coupé e cabriolet più emblematiche, in termini di eleganza e di design. E poi due importanti compleanni: i 50 anni della 204 coupé e i 30 anni della 205 cabriolet.
Nell’ occasione è importante sottolineare il contributo de L’Aventure Peugeot, l’associazione che raccoglie e valorizza il patrimonio del Marchio attraverso i 40 club associati ad essa, fondamentale per l’esposizione dei quattordici veicoli inerenti alle varie tematiche.
Peugeot 402 Darl’mat, la 404 coupé, la 504 cabriolet e la 301 Roadster sono ad esempio l’esemplificazione dell’eleganza e della moda.

Peugeot-402-Darl'mat
La prima deve il suo nome al vulcanico concessionario parigino Emil Darl’mat che sulla base della 302 prima e poi della 402 – uno dei grandi successi di Peugeot, considerata a metà degli anni trenta un vero oggetto d’arte – realizzò una serie di bellissimi coupè e roadster in tiratura limitata, che schierò anche in corsa alla 24 Ore di Le Mans.
sono due capolavori firmati da Pininfarina che nel 1962 e nel 1968 hanno dato ulteriore lustro alle rispettive gamme di modello e al brand.

Peugeot-604-V6-SL
Peugeot 604 V6 SL, con la quale all’inizio degli anni settanta il Leone si inseriva nell’affollato e competitivo segmento alto di gamma, potendo contare anche sulle qualità del motore PRV, è indubbiamente l’espressione dell’audacia del design che trova riscontro anche nella 204 Coupè, disegnata dal Centro Stile interno, diretto da Paul Bouvot esattamente cinquant’anni fa.Non fa eccezione la “piccola”. Della 104 sono state realizzate tantissime interpretazioni, dalla Peugette di Pininfarina alla Luis Vitton di Heuliez, per finire alla rarissima 104 LM5 Sovra, la piccola cabriolet un’altra ammiratissima “stellina” di Rétromobile 2016.

Peugeot-205-Cabriolet-Rolan
Imprescindibile nella trazione Peugeot è lo spirito sportivo del marchio, che si sposa anche a “L’Automobile e la Donna” con la 205 cabriolet Roland Garros e con l’attuale 208 Roland Garros. La versione che riprende il nome dello stadio di Parigi dove si disputano gli Internazionali di Tennis, a sua volta intitolato all’eroico aviatore di Saint Denis caduto nella prima guerra mondiale, è come noto la versione più raffinata e famosa del modello Cabrio di Peugeot 205, l’auto della grande svolta del Leone, che compie i suoi primi trent’anni. E’stata infatti presentata nel marzo del 1986 nelle due versioni CT con motore 1.124 cc e CTI – in pratica la GTI open-air – equipaggiata con il quattro cilindri 1.560 cc da 115 CV, capace di un velocità massima. Elemento di continuità della vivace tradizione Peugeot nel settore cabrio e della collaborazione con Pininfarina, la 205 Cabrio Roland Garros è ancora ricercatissima, e non solo dai collezionisti, in ogni caso l’affascinante 208 Cabrio Roland Garros ne rappresenta l’ideale continuazione in chiave moderna.
Pronte a scendere in competizione al “Tour Auto” – la rievocazione della celeberrima corsa francese, un misto di trasferimenti stradali di tipo rallistico, e di gare di velocità in pista – due modelli che hanno dalla loro un solido curriculum sportivo, la 203, il modello della ripresa del Leone dopo le distruzioni della seconda guerra mondiale, capace di vincere il Rally del Marocco, e la 403 che con la vittoria nella classifica costruttori nella Algeri-Città del Capo del 1959 ha anticipato l’epopea delle “Regine d’Africa” e dei “Leoni del Deserto” della Parigi-Dakar. In vista della competizione in programma ad aprile, la Peugeot 203 e la Peugeot 403 hanno ritrovato la loro livrea e il fascino dell’epoca grazie al lavoro delle equipe dello stile Peugeot, sotto la guida di Gilles Vidal.

Peugeot-HX1
Infine, a Rétromobile 2016 un’altra “chicca”, la spettacolare e futurista concept car Peugeot HX1, di cui sentiremo ancora parlare. Magari a …Rétromobile 2066! (Franco Carmignani)

Next Prev
Peugeot-403 
Peugeot-203 
Peugeot-504-cabriolet 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)