martedì , giugno 19 2018
Breaking News
Home / Novità / Per la nuova Peugeot 308 il cambio EAT8 si fa in 4

Per la nuova Peugeot 308 il cambio EAT8 si fa in 4

Nato dalla stretta collaborazione fra gli ingegneri Peugeot e lo specialista giapponese del settore automotive AISIN, il cambio EAT8 a convertitore di coppia ha saputo dimostrare grande comfort di utilizzo nell’ultimo anno, al punto da spingere la Casa del Leone ad ampliare il suo impiego non più solo sulla nuova 308 GT BlueHDi 180 S&S, ma anche sulla gamma di motorizzazioni BlueHDi 130 S&S, PureTech 130 S&S e PureTech 225 S&S previste per il modello, portando così a 4 i propulsori abbinati.

Concepito sulla base del precedente EAT6, il nuovo cambio automatico propone ora ben 8 rapporti e ferma la bilancia 2 kg sotto il predecessore. Progettato per essere abbinato alle motorizzazioni in linea con la normativa Euro 6.2, questo cambio di nuova generazione promette riduzioni sui consumi fino al 7% rispetto all’EAT6, grazie ad un convertitore che è stato reso più fluido nel suo funzionamento, ed al passaggio automatico alla modalità “Free-Wheeling” (veleggio), ogni qualvolta non si rilevi nessuna pressione sul pedale dell’acceleratore e del freno: basti pensare che solo con questo sistema si è in grado di ridurre gli attriti interni ed i consumi fino ad un 3%. Altra peculiarità di questo nuovo convertitore è la esigua manutenzione richiesta, infatti Peugeot dichiara che nel suo programma manutentivo non viene previsto alcun intervento o cambio di liquidi: l’olio a bassa viscosità scelto per l’EAT8 viene infatti garantito per tutta la durata di vita della vettura.

Okay va bene la garanzia a vita del cambio, il “Free-Wheeling” e tutto il resto ma…a tempi di cambiata come stiamo messi? Il grande impegno da parte degli ingegneri Peugeot si rispecchia anche qui; a dimostranza di ciò basti pensare infatti che ora, impostando la modalità Sport sulla 308 GT con propulsore PureTech 225 S&S, sarà possibile effettuare cambiate in circa 500 millesimi di secondo, pressappoco il tempo necessario ad un battito di ciglia.

Anche senza fare appello alla versione GT, in abbinamento al cambio EAT8 vengono previste palette al volante e, altra curiosità, ora il selettore del cambio si porterà automaticamente nella posizione P (parcheggio) allo spegnimento del motore.

Sul fronte allestimenti Peugeot propone diversi livelli a seconda della motorizzazione scelta, troviamo infatti l’allestimento Allure e GT Line abbinato al propulsore PureTech 130 S&S EAT8; Active, Business, Allure e GT Line sono invece previsti per il BlueHDi 130 S&S EAT8. Infine chiude il già citato PureTech 225 S&S EAT8, esclusivo dell’allestimento GT, insieme al Diesel BlueHDi 180 S&S EAT8. (Lorenzo Pollini)

 

 

La Redazione Motor