martedì , dicembre 12 2017
Breaking News
Home / Green Mobility / Outlader PHEV: l’ibrido Mitsubishi si rinnova

Outlader PHEV: l’ibrido Mitsubishi si rinnova

outlander-phev5

Milano – La proposta di Mitsubishi per risolvere il problema del ‘inquinamento e della mobilità urbana si chiama Outlander PHEV (Plug in-Hybrid-Electric-Vehicle), versione ibrida del SUV giapponese, rinnovato esteticamente e negli interni in modo da distinguerlo dal resto della gamma, di cui si pone al vertice.

Certamente più elegante sia esteticamente che internamente, l’Outlander PHEV si distingue soprattutto per il sistema di trazione di cui dispone. Si tratta di due motori elettrici, uno anteriore (che controlla la trazione anteriore), uno posteriore (che controlla la trazione posteriore) di un generatore e di un motore endotermico a benzina (che controlla la trazione anteriore) e di batterie di trazione agli ioni di litio poste sotto l’abitacolo, per un’autonomia massima in elettrico fino a 52 km  e un’autonomia complessiva in modalità assistita (sia elettrica sia endotermica) che supera gli 800 km.

outlander-phev6

L’Outlander PHEV dispone di tre modalità di funzionamento gestite autonomamente dai sistemi di controllo e dalle centraline di bordo: elettrico, in cui funzionano solo i motori elettrici, ibrido seriale, in cui il motore endotermico supporta i motori elettrici e ibrido parallelo in cui i motori elettrici supportano il motore endotermico. Tutto questo si traduce in un’interessante esperienza di guida perché il SUV Mitsubishi presenta tutti i pregi di un veicolo a combustione, prestazioni, accelerazione, velocità massima, senza averne i difetti, emissioni inquinanti, consumi,  costi di esercizio. L’Outlander PHEV può essere ricaricato in svariati modi: tramite una comune presa domestica, una colonnina di ricarica pubblica lenta, una colonnina di ricarica rapida, il tasto “charge” posizionato sul tunnel centrale dell’auto e tramite la frenata rigenerativa che può essere gestita anche con le leve al volante o con il joystick posto sul tunnel centrale. Inoltre è possibile utilizzare l’applicazione Mitsubishi Remote con cui, grazie al proprio smartphone (Ios o Android) è possibile gestire, tra innumerevoli funzioni, sia la ricarica che la climatizzazione.

Su strada l’Outlander PHEV è un’auto che sorprende per le prestazioni di cui è capace; se non fosse per il silenzio ci si dimentica di guidare una vettura ibrida. La potenza massima di entrambi i motori arriva a 149 kWW (203 CV) che spingono il SUV nipponico ad una velocità massima di 170 km/h, con un’accelerazione 0-100 Km che si attesta sui 11 secondi. L’autonomia guidando in modalità elettrica è di 52 Km e la ricarica completa avviene in 6 ore e mezza utilizzando la ricarica normale, mentre in 30 minuti si ricarica fino all’80% tramite le prese rapide delle collonine poste su strada.

outlander-phev2

Disponibile in tre versioni la Mitsubishi PHEV ha un prezzo di 45.900 euro, in versione Instyle, 48.900 euro per la Insyle Navi plus e 51.900 euro per la Instyle Navi Diamond. (Stefania Favìa del Core)

Next Prev
outlander-phev3 
outlander-phev1 
outlander-phev4 
outlander-phev7 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944