venerdì , giugno 22 2018
Breaking News
Home / In Evidenza / Opel Insignia Country Tourer, trazione integrale hi-tech

Opel Insignia Country Tourer, trazione integrale hi-tech

La nuova Opel Insignia Country Tourer protagonista sulla neve e sul ghiaccio di Thomatal, a 1.200 metri di quota sulle montagne austriache dove si svolgono i Winter Training di Opel. Nel corso di guida organizzato da Opel si possono apprezzare le virtù “invernali” della vettura grazie a una maggiore distanza dal suolo di 25 mm al contributo della innovativa trazione integrale Twinster con torque vectoring.

Questa innovativa trazione integrale si basa su una tecnologia all’avanguardia: nella trazione Twinster con torque vectoring, una doppia frizione sostituisce il tradizionale differenziale posteriore. “Di conseguenza, il sistema è in grado di ripartire la coppia in modo indipendente su ciascuna ruota posteriore in una frazione di secondo”, ha spiegato Holl. Ciò si traduce in una trasmissione ottimale della potenza in qualsiasi momento. “La trazione Twinster consente di distribuire la coppia con un range estremamente elevato, che va da 0 Nm su un lato a 1.500 Nm sul lato opposto. Inoltre, la distribuzione della coppia può essere impostata indipendentemente dallo slittamento e dalla velocità delle ruote. A ciò si aggiunge una struttura particolarmente compatta: vista la presenza delle due frizioni davanti ai semiassi, il differenziale posteriore è assente, una soluzione che permette di risparmiare spazio e peso”, ha continuato.

Questa tecnologia permette inoltre a Insignia Country Tourer di essere più agile e precisa in curva promettendo aderenza su qualsiasi superficie, perfino su ghiaccio e neve.

I partecipanti al Winter Training di Opel possono avvertire chiaramente la differenza. Tutto quello che devono fare è escludere temporaneamente il torque vectoring, collegato al sistema ESP. “Il confronto tra prima e dopo è incredibile. Se fino a quel momento tutto era sotto controllo, senza l’ausilio della tecnica la prova finisce già al secondo pilone”, ha scherzato Holl. Un’esperienza al limite, che normalmente nessuno intende provare. (ddb)

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944