venerdì , agosto 18 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / Nuovo Kia Sportage, il SUV bello e concreto

Nuovo Kia Sportage, il SUV bello e concreto

kia-sportage-12

Firenze – E’ la quarta generazione di un SUV compatto che, dal 1993 a oggi, ha venduto più di 3,5 mln di unità nel mondo, 450 mila in Europa,  Kia, con il nuovo Sportage, alza sensibilmente il tiro e propone una vettura che riserva piacevoli sorprese in termini di design, contenuti e qualità percepita.

Prima di iniziare il nostro test,  giriamo  intorno al nuovo Sportage e ci rendiamo conto che il lavoro dei designer del Centro Stile Kia di Francoforte è particolarmente riuscito, perché quella che ne risulta è una vettura che trasmette grinta ed energia.

Alla vista laterale, la vettura è rimasta abbastanza fedele alla generazione uscente ma, grazie ad un aumento della lunghezza (+ 4 cm) e del passo (+3 cm), risulta più slanciata. Le fiancate restano muscolose ora però con un aspetto più sinuoso. Completamente rivisti invece anteriore e posteriore. Il “tiger nose” al frontale è più largo e schiacciato, mentre il posteriore migliora sensibilmente nello stile grazie a linee orizzontali che ne esaltano la muscolatura e al design delle luci posteriori  con i gruppi ottici collegati da una striscia trasversale.

kia-sportage-11

Appena aperto lo sportello per salire a bordo,  si capisce subito che l’abitacolo è il vero protagonista del  salto generazionale. All’interno si respira un’aria decisamente premium grazie all’ampio uso di materiali “soft-touch”, elementi metallici e una selleria davvero ben fatta. Molto bella la plancia che si sviluppa orizzontalmente, caratterizzata dal dual zone design che vede la “display zone” nella parte superiore e la “control zone” in quella inferiore. La disposizione dei comandi è molto razionale e rende semplice la gestione,  sia delle funzioni del volante, sia di quelle del climatizzatore e del display touch-screen, da 7 o 8 pollici, del nuovo sistema di infotainement Kia HMI (che prevede servizi gratuiti per 7 anni, così come la garanzia della vettura).

In linea con i più avanzati standard di prova di Euro NCAP nel settore “Safety Assist”, il nuovo Sportage dispone di tutti i sistemi più avanzati per la prevenzione degli incidenti e la riduzione delle loro conseguenze.

Il Kia Vehicle Stability Management (VSM) fa parte della dotazione di serie per tenere sotto controllo la stabilità in frenata e in curva affiancando le funzioni dell’ESC (Electronic Stability Control) e del servosterzo elettrico per intervenire in caso di necessità e permettere al guidatore di mantenere il perfetto controllo del veicolo in qualsiasi circostanza.

Alla guida, si comporta in maniera davvero impeccabile. In primo luogo perché, a dispetto della mole,  si dimostra assolutamente maneggevole e facile da guidare, poi perché l’irrigidimento del telaio abbinato ad una nuova dinamica delle sospensioni, regala una guida divertente e sicura quando si va giù con il pedale.

kia-sportage-10

La vettura adotta inoltre il servosterzo elettrico R-MDPS, caratterizzato dal motore elettrico montato direttamente sulla cremagliera invece che sul piantone, portando a un netto miglioramento del feeling con l’avantreno, adesso più diretto e “disciplinato”.

Alla voce motori, c’è da pensare che, per lo meno in Italia, la scelta privilegiata cadrà sul 1.7 CRDi diesel da 115 CV che verrà affiancato da un 2.0 offerto in due versioni: 136 CV con coppia di 373 Nm e 185 CV con 400 Nm di coppia. La gamma a benzina parte dal classico 1600 GDI che eroga 132 CV e 161 Nm di coppia massima e comprende il nuovo 1600 T-GDI (Turbo Gasoline Direct Injection) per la prima volta disponibile su Sportage nella versione GT Line abbinato a un cambio automatico DCT a doppia frizione.

I prezzi: si parte da 21.000 euro per la versione entry level 2WD con il 1.6 benzina da 132 CV e si superano i 35.000 per la versione top di gamma 4WD con il turbodiesel da 185 CV. (Ettore Rungo)

Next Prev
kia sportage3
kia sportage7 
kia sportage6 
sportage-1
kia sportage4 
kia sportage2
Next Prev

 

CI PIACE: L’handling è quasi da berlina.

NON CI PIACE: il 1.7 CRDI ci sembra un po’ “pigro”.

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)