venerdì , novembre 24 2017
Breaking News
Home / Eventi / Nuove colonnine EVA+: un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per la mobilità elettrica

Nuove colonnine EVA+: un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per la mobilità elettrica

EVA+ continua a crescere. Acronimo di Electric Vehicles Arteries, si presenta come la prima rete di ricarica compatibile con tutti i veicoli elettrici e che permetterà un pieno di energia in meno di 20 minuti. Un impegno volto al miglioramento della mobilità elettrica, coordinato da Enel e sostenuto da realtà quali Renault, Nissan, BMW, Volkswagen, Audi, Verbund, oltre al co-finanziamento da parte della Commissione Europea. Secondo il progetto, nei prossimi tre anni, lungo le tratte extraurbane, si arriveranno ad avere 200 colonnine di ricarica veloce, di cui all’incirca 180 destinate al territorio italiano e le restanti all’Austria.

“La mobilità elettrica è al centro della strategia di Enel che, attraverso il progetto EVA+, vuole dotare il Paese di un’infrastruttura moderna e capillare […] La nostra sfida è quella di rendere la mobilità elettrica non una scommessa per il futuro, ma grazie alla nostra tecnologia innovativa e sostenibile, una realtà per il presente”. Queste le parole di Alberto Piglia, responsabile mobilità elettrica della Divisione e-Solutions di Enel che, insieme a Sebastiano Gallitelli, direttore Rete di TotalErg, ed ai rappresentanti delle case automobilistiche partner del progetto, hanno inaugurato la nuova colonnina di ricarica “Fast Recharge” installata presso la stazione di servizio TotalErg di Selva Candida, tra la terza e la quarta uscita del G.R.A. di Roma.

L’infrastruttura della rete di ricarica è stata concepita prediligendo posizioni strategiche, come testimoniano le colonnine installate nei pressi delle uscite autostradali dell’aeroporto di Fiumicino, del porto di Civitavecchia e del centro commerciale Parco Leonardo. Potenziata anche la tratta Roma-Milano, che così arriva a vantare un’infrastruttura di ricarica ogni 60 km. Si aggiungono infatti la stazione situata nei pressi dello snodo autostradale di Orte e quella presso l’uscita di Firenze Sud, entrambe ponderatamente posizionate come le altre, in prossimità di aree adiacenti agli accessi autostradali. Altri 10 punti di ricarica sono stati invece installati nel sud-Italia, con particolare attenzione alla Sicilia: a Giardini Naxos e Augusta, ed entro fine mese a Siracusa.

Prossimamente sarà la volta dell’aeroporto di Genova e presso l’Università degli studi di Salerno all’uscita della autostrada A2, con l’obiettivo di realizzare concretamente una solida e capillare rete elettrica in tutt’Italia. (Lorenzo Pollini)

Next Prev
 
Nella foto da sinistra Federico Caleno Enel, Alberto Piglia Enel, Linda Meleo Assessore Mobilità Roma, Sebastiano Gallitelli Totalerg, Francesco Fontana Giusti Renault Italia e Fulvio Ferrari Nissan Italia
Next Prev

 

 

 

 

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944