mercoledì , settembre 20 2017
Breaking News
Home / Novità / Nuova Jeep Compass a luglio in vendita

Nuova Jeep Compass a luglio in vendita

In arrivo a luglio presso i concessionari italiani, la nuova Jeep Compass che si colloca nel segmento dei Suv compatti, un mercato molto importante e in crescita che si prevede possa aumentare di 7,5 milioni (quasi il 20%) di esemplari entro il 2020.

La nuova Compass si presenta con una linea estetica moderna ed uno stile distintivo, pur conservando gli elementi caratteristici e riconoscibili della Jeep come la griglia a sette feritoie (ognuna incastonata nella cornice Gloss Black) e i passaruote trapezoidali. Il profilo della vettura è disegnato dalla linea del tetto e dei parafanghi muscolari, in particolare il tetto apribile (disponibile a richiesta) è studiato per massimizzare la superficie panoramica e l’altezza dell’abitacolo e consente di godere della libertà di guida open air.

Gli interni offrono materiali di pregio e attenzione ai dettagli. La plancia dalla forma trapezoidale è un elemento di design caratteristico del marchio Jeep e ospita inoltre i display touchscreen da 5,0″, 7,0″ o 8,4″ del sistema Uconnect. Nella consolle centrale sono integrati gli elementi funzionali della Jeep Compass come il cambio, i comandi del sistema Selec-Terrain, il freno di stazionamento elettronico, i comandi del sistema Stop&Start (ESS), le manopole del volume e del climatizzatore e le prese di ricarica e connettività multimediale. Il quadro strumenti è dotato di display a LED da 3,5″ o 7″. Il display da 7″ a colori, di serie sulla Limited, visualizza informazioni che il guidatore può configurare facilmente mentre è alla guida.

Per quanto riguarda la dinamica di guida, il telaio e la struttura della scocca superiore sono realizzati come un’unica unità per offrire una struttura più rigida e con massa più efficiente, e sono progettati e fabbricati con l’utilizzo di adesivi strutturali e acciaio alto resistenziale, quest’ultimo utilizzato in quantità superiore al 65% per massimizzare la dinamica del veicolo e la resistenza in caso di urto, riducendo allo stesso tempo il peso. Il passo assicura grande spazio per gli occupanti pur mantenendo la vettura elevate doti dinamiche.

Le capacità off-road sono garantite da due avanzati sistemi 4×4 full-time: Jeep Active Drive e Jeep Active Drive Low, quest’ultimo con un rapporto di riduzione di 20:1. Ciascun sistema è in grado di inviare il 100% della coppia disponibile a qualsiasi ruota se necessario. Entrambi sono dotati del dispositivo Jeep Selec-Terrain che offre diverse modalità (Auto, Snow, Sand e Mud) per garantire le massime prestazioni 4×4 su qualunque superficie, in strada o in fuoristrada, e in qualsiasi condizione climatica. La Jeep Compass è inoltre dotata di un dispositivo di disconnessione dell’assale posteriore e di un’unità di trasmissione della potenza (PTU) per ridurre ulteriormente i consumi sui modelli con configurazione 4×4. Tutti i modelli Compass 4×4 sono inoltre dotati di funzione “4WD Lock” (blocco), che appunto blocca in modo permanente la trazione integrale e può essere selezionata dal guidatore mediante l’apposito pulsante sulla manopola del sistema Selec-Terrain.

L’offerta dei propulsori comprende cinque diverse combinazioni, tra cui una motorizzazione a benzina con un livello potenza e due diesel con tre livelli di potenze oltre a due trasmissioni: una automatica a nove rapporti e una manuale a sei rapporti. La motorizzazione a benzina comprende un MultiAir2 Turbo da 1,4 litri con Stop&Start, 140 CV di potenza a 5.000 giri/min e 230 Nm di coppia a 1.750 giri/min, abbinato al cambio manuale a sei marce e alla configurazione 4×2. La gamma diesel comprende il MultiJet II da 1,6 litri con Stop&Start, 120 CV di potenza a 3.750 giri/min e 320 Nm di coppia a 1.750 giri/min, abbinato al cambio manuale a sei marce e alla configurazione 4×2, oppure un MultiJet II da 2,0 litri da 140 CV a 4.000 giri/min (con il cambio automatico a nove marce) e da 140 CV a 3.750 giri/min (con il cambio manuale a sei marce); entrambe le opzioni di potenza producono 350 Nm di coppia a 1.750 giri/min e sono disponibili nella configurazione 4×4. Completerà l’offerta una versione più potente del MultiJet II da 2,0 litri con Stop&Start, in grado di erogare 170 CV, in combinazione con il cambio automatico a nove marce e la configurazione 4×4. (Daniela Cudoni)

Next Prev
 
 
 
 
Next Prev

 

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)