sabato , giugno 24 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / Nissan Micra: innovazione di carattere

Nissan Micra: innovazione di carattere


Erano gli anni 80 quando i Duran Duran scalavano le classifiche musicali ed il mondo dell’auto vedeva nascere la prima Micra. Dopo 34 anni, i Duran Duran vivono ancora il loro successo e lo stesso si può dire della piccola di casa Nissan che, per l’anno nuovo, si reinventa giungendo così alla sua quinta generazione, disponibile in altrettante varianti: Visia, Visia+, Acenta, N-Connecta e Tekna.

Anche l’occhio vuole la sua parte
Personalità. Questa è la prima parola che viene in mente osservandola. Un design deciso in meno di 4 metri (3,9999 per l’esattezza), che le dona proporzioni dinamiche ben lontane dai retaggi del passato: il frontale, corto e muscoloso, caratterizzato da gruppi ottici dalla forma allungata e dalla tradizionale griglia “V motion”, ben sposa con la linea pulita e decisa dei fianchi. Originali i gruppi ottici a “boomerang” sul retro che, anche qui, come sulle sorellone Qashqai e Juke, si estendono sin sui fianchi della vettura. Intrigante da ogni angolazione, la nuova Micra si presenta in 10 vesti: si va dai tre colori metallizzati (Platinum Silver, Gunmetal Grey ed Enigma Black), al perlato (Glaze White). A questi si aggiungono altre 4 colorazioni (Energy Orange, Passion Red, Pulse Green e Power Blue), volte ad esaltare la personalità e le linee della piccola giapponese.


Ricercatezza e qualità degli interni: con BOSE suonano differenti!
Nissan rivela di aver prestato particolare cura agli interni della nuova Micra, facendo frutto dell’esperienza maturata negli anni con la piccola utilitaria e cercando nel contempo di render fruibili le tecnologie utilizzate per segmenti superiori. La strumentazione, al fine di garantire comfort, praticità e sicurezza per il guidatore, risulta intuitiva e raccolta nella plancia, caratterizzata, come gran parte dell’abitacolo, da materiali bicolore “soft-touch”. Molte le soluzioni contenitive offerte dagli interni, in particolare il cassetto plancia appositamente concepito per contenere una bottiglia da due litri. Nella media le dimensioni del bagagliaio, in grado di offrire una capacità di 300 litri, valore che sale a 1004 litri quando i sedili posteriori vengono abbassati. Tanta le tecnologie di sicurezza integrate disponibili su questa nuova Micra, come: l’avviso e prevenzione di cambio di corsia, il sistema di frenata d’emergenza intelligente, il riconoscimento della segnaletica stradale o i fari abbaglianti automatici, tanto per citarne alcune.
Ciliegina sulla torta, disponibile di serie su Tekna e offerto come optional su Acenta e N-Connecta, l’impianto audio premium BOSE Personal, che offre un’esperienza di ascolto a 360° grazie a due altoparlanti collocati nel poggiatesta del sedile del guidatore. Tra i dettagli premium vi sono poi il volante multifunzione “D Shape” di serie, le finiture cromate sulle maniglie delle portiere, oltre che sulle bocchette di ventilazione.


Tecnologia fa rima con Micra

Costruita su piattaforma made in Nissan, la nuova Micra vanta una maggior rigidezza della scocca e del telaio rispetto alla precedente generazione, consentendo quindi un minore rollio nella percorrenza delle curve e quindi una maggior stabilità, quest’ultima percepita anche dalla posizione di guida più bassa che nei precedenti modelli. Due avanzate tecnologie Nissan contribuiscono ulteriormente alle prestazioni dinamiche della vettura: l’Intelligent Ride Control e l’Intelligent Trace Control. Il primo sistema sfrutta l’azione del motore e dei freni, al fine di ridurre il beccheggio della vettura che si genera quando essa affronta dei rialzi, come ad esempio dei dossi artificiali. Il secondo sistema invece, aiuta a garantire una traiettoria ottimale in curva agendo automaticamente sui freni.

E sotto il cofano?
La piccola giapponese è disponibile al lancio con tre motorizzazioni: due benzina ed una turbodiesel. Un 0,9 litri per la versione turbo benzina (90 CV) ed un 1,0 litri per la versione aspirata (73 CV). Il turbodiesel 1,5 litri invece con potenza di 90 CV. Motorizzazioni abbinabili per ora con solo cambio manuale a 5 rapporti.
Nota particolare quella relativa alla produzione della nuova Nissan Micra, presso l’impianto gestito da Renault a Flins, in Francia, traccia quindi della consolidata alleanza stretta con la casa della Losanga e segno del ritorno, dopo ben 7 anni, alla produzione della Micra in Europa.
(Lorenzo Pollini)

Next Prev
 
 
 

 
 
 
 
 
 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)