sabato , dicembre 16 2017
Breaking News
Home / Eventi / Macchina tappabuche: una soluzione per il manto stradale italiano di TotalErg e Combicons

Macchina tappabuche: una soluzione per il manto stradale italiano di TotalErg e Combicons

Macchina-TappaBuche-1 

È stata presentata a Roma una proposta di TotalErg e Combicons per affrontare una delle problematiche più frequenti delle città italiane: le famigerate buche disseminate lungo le strade delle città, nemiche dichiarate di automobilisti e motociclisti.
Non è quindi un caso che presso il Polo logistico TotalErg di Pantano di Grano a Roma – città famosa per questo annoso problema – le due aziende abbiano presentato la “Macchina Tappabuche”, una soluzione tecnologica studiata per ripristinare il manto stradale, già ampiamente testata ed utilizzata nel resto d’Europa.
L’obiettivo non è soltanto quello di riparare le buche, ma anche di evitare che il fenomeno si ripeta dopo poco tempo, come spesso accade. La buca che si crea a causa del deterioramento del conglomerato bituminoso (costituito da materiali rocciosi di diversa granulometria quali filler, sabbia e pietrisco e un legante, ciò che comunemente chiamiamo asfalto), grazie a questa nuova tecnologia viene colmata con una miscela colata a caldo e composta da materiali studiati appositamente per prevenire il deterioramento.

Macchina-TappaBuche-2
Attraverso la “Macchina Tappabuche” sarebbe così possibile migliorare le condizioni delle strade in Italia in maniera più facile ed economica, “tappando” – e non “rattoppando” – le buche definitivamente, là dove il rifacimento del manto non sia indispensabile.
Durante l’incontro con i giornalisti c’è stata anche una dimostrazione del funzionamento della macchina, che avviene in quattro fasi: pulizia, emulsione, riempimento e finitura. La buca viene pulita mediante aria compressa per asportare tutti i sedimenti interni, poi viene spruzzata l’emulsione bituminosa ad una temperatura tra i 50° e 60° C, per essere poi riempita con un getto di graniglia, rifinita con uno spargimento di sabbia e ulteriore graniglia fine e asciutta che viene livellata. A questo punto il manto stradale è pronto.

Macchina-TappaBuche-3
Questo sistema potrebbe contribuire concretamente ad aumentare la sicurezza sulle strade. Parlando di Roma, secondo alcuni dati diffusi dalla polizia Locale della Capitale, solo nel primo trimestre di quest’anno le buche hanno causato più di 700 incidenti.
Gianni Serra, Responsabile Bitumi di TotalErg ha dichiarato, tra l’altro: “che le amministrazioni pubbliche locali vogliano cogliere questa nostra proposta come opportunità per migliorare lo stato del manto delle nostre strade, spesso purtroppo in condizioni tali da mettere a rischio la sicurezza di chi viaggia”.

Vedremo se le amministrazioni coglieranno questo interessante appello. (Daniela Cudoni)

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944