venerdì , novembre 24 2017
Breaking News
Home / Eventi / Le Peugeot alla Londra-Brighton

Le Peugeot alla Londra-Brighton

Nata nel 1896 la « London-Brighton » è da sempre la più celebre corsa per veterane. Si snoda lungo un percorso di 54 miglia, pari a 87 km, ed è riservata alle vetture prodotte prima del 1905. In media, ogni anno, 400 veicoli si schierano alla partenza della gara all’alba e le vetture arrivate al traguardo prima delle 16.30 vengono premiate con una medaglia.

L’Aventure Peugeot ha iscritto all’edizione 2017 della leggendaria competizione motoristica, che ha preso il via il 5 novembre scorso, una Type 56 del 1904 guidata da Thierry Peugeot. La Type 56 ha un peso di 550 kg e un motore monocilindrico da 833 cm3 è partita da Londra puntando a sud, con destinazione Brighton, sulla costa.  Thierry PEUGEOT, membro della settima generazione della famiglia di industriali Peugeot, ed è stato accompagnato dai suoi due figli.

Presente anche una PEUGEOT Type 3 del 1893 di proprietà del Museo dell’Automobile di Torino, guidata dal Conte Alessandro ROSSI di Schio, esponente della settima generazione della famiglia che acquistò la vettura, il  3 gennaio 1893 dai Fils de Peugeot Frères. Si tratta come noto della prima vettura immatricolata in Italia ed il suo motore è stato recentemente rimesso in moto dopo un secolo di lungo letargo: un’impresa non facile, grazie all’intraprendenza dell’ ing. Alessandro ROSSI di Schio e dell’ing. Giannotto CATTANEO compensata dalla grande soddisfazione di vederla partecipare a questa gara.  Questa PEUGEOT Type 3 – una delle 64 costruite – l’auto d’epoca più antica della gara e ha preso il via col numero 1.

In totale circa 30 vetture PEUGEOT – prodotte entro il 1905 ed ancora funzionanti – sono partiti per la  corsa, il che ci ricorda quanto le automobili PEUGEOT fossero tra le più diffuse in Europa anche ad inizio 900.

Al ritorno dalla competizione – il 9 dicembre – il Club Storico Peugeot Italia sarà presente all’iniziativa dell’Historic Club di Schio (Vicenza) per un open-day durante il quale verrà raccontata la storia della vettura, il suo restauro e, prima di sera, ci si potrà emozionare col suono del più antico motore che ha mosso un’automobile in Italia. (Franco Carmignani)

About Redazione Motor