martedì , ottobre 24 2017
Breaking News
Home / Intervista Doppia / INTERVISTA DOPPIA: Seat Leon Cupra e Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde

INTERVISTA DOPPIA: Seat Leon Cupra e Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde

 

Mettiamo a confronto due berline sportive. Seat Leon Cupra e Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde, sono vetture molto diverse tra loro ma che sanno regalare emozioni forti grazie a propulsori davvero “corposi” e a cambi automatici (DSG per la Leon e TCT per la Giulietta) molto performanti. Andiamole a conoscere.


Seat-Leon-Cupra

Nome? Leon, ho un’anima dominante.
Cognome? Seat
Nazionalità? Spagnola, dal 1950. Più precisamente di Martorell, a nord di Barcellona.
Segni particolari? Ho un fisico pieno di muscoli e un look a dir poco aggressivo.
Sotto il cofano? Sotto il cofano anteriore trovi un 2.0 litri turbo da 280 cavalli e 350 Nm abbinato alla trazione anteriore che vanta un differenziale autobloccante a controllo elettronico. Con il DSG riesco a scattare da 0 a 100 Km/h in 5.7 secondi e raggiungere una velocità massima di 250 Km/h.
Pregi? Lo scatto da fermo è bruciante e con il differenziale elettronico, sai che uscite dalle curve!
Difetti? La linea di cintura, alta e sportiva, penalizza un po’ la visibilità. Del resto, se si ha un’ anima aggressiva come la mia, a qualcosa si deve pur rinunciare
Colore preferito? Prediligo il bianco o le tonalità più chiare del grigio … esaltano le mie forme.
Una cosa che vorresti dire all’altra? Sei figlia di un marchio con una grande tradizione sportiva, occhio però, che il mio Gruppo non scherza mica!

 


AR-Giulietta-QVNome? Giulietta. Un nome, una storia.
Cognome? Alfa Romeo…non potrebbe essere diversamente.
Nazionalità? Orgogliosamente italiana. La mia famiglia è di Torino, io vengo costruita nello stabilimento di Cassino (FR)
Segni particolari? Mi porto dietro un pezzo di storia italiana. Io sono Giulietta!
Sotto il cofano? Sotto il cofano, pulsa un 1750 Turbo Benzina ad iniezione diretta e basamento in alluminio. Un propulsore già montato sulla “cugina da pista” Alfa Romeo 4C, che scarica a terra una potenza di 240 cavalli a 5750 giri/min e una coppia massima di 340 Nm disponibile tra i 2000 e 4000 giri/min. Scatto da 0-100 in 6 sec. e raggiungo i 244 Km/h.
Pregi? In curva sono praticamente aggrappata al suolo e i miei sedili anteriori tengono il corpo in maniera perfetta se si va giù con il pedale. E poi quel “sound” che esce dagli scarichi…..
Difetti? Per me non è previsto il cambio manuale e il mio sterzo è decisamente troppo grande.
Colore preferito? Che domande?! Assolutamente il Rosso. In casa mia non si scherza con queste cose!
Una cosa che vorresti dire all’altra? Se si parla di prestazioni, mi sento più che sicura. Lo so che dalle tue parti non si scherza, ma io non temo nessuno!

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)