lunedì , maggio 29 2017
Home / Eventi / Ford conquista Le Mans

Ford conquista Le Mans

VITTORIA-FORD

La Ford GT #68 del team Ford Chip Ganassi, alla cui guida si sono alternati Sébastien Bourdais (FRA), Joey Hand (US) e Dirk Müller (GER), si è aggiudicata la vittoria di categoria LM GTE Pro alla 24 Ore di Le Mans 2016.

Un successo che è arrivato a 50 anni esatti dall’epica vittoria di Ford, proprio a Le Mans nel 1966 e nella quale – dopo un acceso duello con la Ferrari, ben 3 GT40 occuparono tutti i gradini del podio.

La vittoria in questa famosa gara, la più importante nel campionato del mondo Endurance FIA, è un risultato importante per la Casa dell’Ovale Blu, così come dichiarato da Bill Ford, Presidente Esecutivo di Ford Motor Company: “Questo è un momento storico per la Ford Motor Company. Abbiamo osato sognare di tornare a Le Mans, 50 anni dopo l’incredibile vittoria del 1966, e competere nella sfida più dura al mondo. L’orgoglio che abbiamo provato quando la Ford GT ha tagliato il traguardo di Le Mans è indescrivibile. Sono orgoglioso di ciascun elemento del team che ha progettato, costruito e fatto correre la Ford GT, lavorando instancabilmente per portarci a questo risultato. Il team Ford Chip Ganassi Racing ha dimostrato lo spirito di Ford, fondato su innovazione, determinazione e lavoro di squadra. Abbiamo a cuore il nostro patrimonio storico, ma oggi abbiamo fatto ancora una volta la storia e non potrei essere più fiero”.

Il podio è arrivato dopo una battaglia titanica con la Ferrari #82: la Ford GT #68 ha preso il comando per l’ultima volta alla 20° ora di gara. Hand era al volante nei tre momenti in cui Ford ha superato la Ferrari, riaccendendo la rivalità di 50 anni fa tra le due case automobilistiche.

Questa vittoria è particolarmente dolce per Bourdais che è nato nei pressi di Tertre Rouge. Il francese aveva già gareggiato a Le Mans, per 10 volte, ma questa è la sua prima vittoria. “E’ una emozione indescrivibile far sì che tutto questo accada”, ha detto Bourdais.

La Ford GT #69, alla cui guida si sono alternati Ryan Briscoe (AUS), Scott Dixon (NZ) e Richard Westbrook (GB), completa il podio conquistando il terzo posto. Alla fine delle estenuanti 24 ore di gara, l’Ovale Blu ha portato al traguardo tutte e quattro le Ford GT, raggiungendo con la #66 e la #67 rispettivamente la quarta e la nona posizione.

VITTORIA-FORD2

La #66, guidata da Billy Johnson (USA), Stefan Mücke (GER) e Olivier Pla (FRA), è stata in lizza per un buon risultato nella fase iniziale della corsa, ma ha pagato un problema elettrico. La #67, guidata da Marino Franchitti (GB), Andy Priaulx (GB) e Harry Tincknell (GB), ha sofferto di un problema al cambio all’inizio della gara, dovendo così inseguire per tutte le 24 ore.

VITTORIA-FORD4

Con la sua 175a vittoria come proprietario del team, Chip Ganassi diventa l’unico nella storia a vincere la 500 Miglia di Indianapolis, la 500 Miglia di Daytona, la 400 Miglia di Brickyard, la 24 Ore di Daytona, la 12 Ore di Sebring e la 24 Ore di Le Mans. (Daniela Cudoni)

 

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)