venerdì , aprile 20 2018
Breaking News
Home / Hi-Tech / Fari LED: Si fa presto a dire LED

Fari LED: Si fa presto a dire LED

La tecnologia dei Led ha rivoluzionato le nostre case, l’illuminazione pubblica e, oltre a tanti altri attività, anche le nostre automobili. Ormai la tecnologia Led, oltre che nell’illuminazione interna, ha sostituito soprattutto quelle precedenti dei fari, una volta alogeni o allo Xenon.

I Led rispetto alle tecnologie di illuminazione tradizionali offrono tantissimi vantaggi.

  • Il primo è sicuramente relativo alla sicurezza. I Led emettono una luce più chiara ed intensa che ha il vantaggio di esaltare i contrasti degli oggetti illuminati e quindi durante la guida notturna permettono di individuare prima e meglio eventuali ostacoli presenti sulla strada.
  • Altro vantaggio dei Led è nel loro bassissimo consumo di corrente che in un’auto si traduce in un consistente riduzione dei consumi di combustibile e di emissioni inquinanti.
  • I Led hanno una durata praticamente illimitata o comunque superiore alla durata media di un’auto ed emette pochissimo calore così da allungare la vita anche dei componenti che ospitano gli stessi Led.

Oggi il costo di ricambio è ancora elevato solo perché non vengono forniti i singoli Led in sostituzione ma generalmente l’intero faro, altrimenti anche il costo sarebbe inferiore rispetto ad una tradizionale lampadina.

L’evoluzione della tecnologia nei fari delle automobili: dall’illuminazione ad olio al laser.

I fari a Led però non sono tutti uguali, ne esistono tantissime e diverse tipologie, il cui costo è ovviamente diverso e quindi anche le auto dove questa tecnologia è applicata.

Per esempio basta che una sola parte del faro sia a tecnologia Led per essere denominato faro Led; se il faro ha gli abbaglianti e gli anabbaglianti con tecnologia tradizionale e magari le sole luci diurne o di posizione sono a Led, per dare il disegno caratteristico notturno alla vettura, viene definito comunque (dal marketing) faro Led.

Quindi esistono i fari Full Led, dove tutte le luci del faro adottano una tecnologia Led, abbaglianti Led, anabbaglianti Led e luci di posizione Led. Gli indicatori di direzione possono fare eccezione in funzione del fatto che siano o meno integrati con l’intero fanale.

Per venire in contro alle esigenze di avere sempre la massima profondità di illuminazione ma senza abbagliare le altre vetture presenti su strada sono nati, già circa 3 anni fa, i fari a Matrice Led, che veramente offrono una visibilità nettamente superiore a tutti gli altri sistemi di illuminazione per auto. I fari a Matrice Led, per la funzione abbaglianti, sono costituiti, invece che da un singolo Led, da una fila orizzontale di tanti Led. Alcuni fari ne hanno 4, altri 10, altri ancora 20, ecc. Avere più Led significa poterli accendere e spegnere singolarmente e quindi variare la forma del fascio luminoso degli abbaglianti. Se per esempio sto viaggiando con gli abbaglianti accesi ed ho appena raggiunto una vettura che mi precede, dovrei spegnere gli abbaglianti o i sistemi di abbaglianti automatici spegnerebbero totalmente gli abbaglianti per non dar fastidio all’altra vettura.

I fari Matrice Led durante l’avvicinamento di una vettura che precede.

Invece, i fari a Matrice Led, grazie ad una videocamera posizionata sul parabrezza, riconoscono la vettura davanti e non spengono tutti i Led ma solo quelli che vanno ad abbagliare la vettura davanti. I Led laterali rimangono accesi e quindi si ottiene un fascio luminoso che risulta più basso (fari anabbaglianti) in corrispondenza dell’auto che ci precede, mentre sulle fasce laterali gli abbaglianti rimangono accesi, dando la massima profondità di illuminazione. Lo stesso funzionamento se incrocio un altro veicolo nella corsia in direzione opposta. I fari a Matrice Led spengono solo i Led che abbaglierebbero la corsia opposta, mentre quelli che illuminano la mia corsia rimangono accesi. In questo modo i fari a Matrice Led creano delle zone a massima illuminazione (abbaglianti) e delle zone d’ombra (anabbaglianti), dando sempre la massima visibilità, ma senza dare fastidio alle altre vetture presenti su strada.

I fari a Matrice Led hanno però ancora la regolazione verticale del fascio luminoso motorizzata. Questa è necessaria quando si varia il carico della vettura ma anche semplicemente quando si incontrano le varie asperità stradali o dossi e avvallamenti. In questi casi è sempre importante, oltre che obbligatorio, livellare i fari all’altezza prevista, proprio per non abbagliare gli altri veicoli.

Per eliminare la regolazione motorizzata (elettromeccanica) sono nati i fari Pixel, fatti come i fari a Matrice Led ma costituiti da più file orizzontali di Led messe una sopra l’altra, in verticale. In questo modo accendendo i singoli Led lungo le file orizzontali ma anche da una riga all’altra, si riesce a regolare la forma del fascio luminoso abbagliante sia in orizzontale che in verticale, senza che ci sia niente in movimento all’interno del faro.

I fari a Matrice Led quando si incontra un veicolo che procede nella corsia opposta.

Ma l’ultimo grido in campo di illuminazione auto sono i fari a Matrice Led/Laser, chiamati anche fari Laser. Questi hanno una costruzione ed un funzionamento praticamente identico ai fari a Matrice Led ma anziché utilizzare dei Led “tradizionali”, utilizzano dei Led che emettono luce Laser. Un faro a Matrice Led arriva ad illuminare fino a 300 metri, un faro Laser arriva a circa 600 metri.

La tecnologia nel campo dell’illuminazione dei veicoli porta ad avere molta più sicurezza nella guida notturna e spesso non viene considerata con la giusta importanza. (Luca Capomacchia)

Avanti Indietro
Come è costituito un faro Pixel Led.
La differenza che c’è di profondità di illuminazione tra i fari Laser ed i Led
Il comportamento dei fari Pixel Led
Avanti Indietro

La Redazione Motor