mercoledì , gennaio 17 2018
Breaking News
Home / In Primo Piano / BMW Serie 6 GT, nuovo concetto di Gran Turismo

BMW Serie 6 GT, nuovo concetto di Gran Turismo

Parma – Sostituisce la Serie 5 GT ma è un’auto molto diversa. La nuova BMW Serie 6 Gran Turismo è senza dubbio un’auto con forme e contenuti premium pensata per far viaggiare nel lusso le famiglie, senza rinunciare a praticità e prestazioni. Più lunga (arriva a 5 metri e 9 cm), più spaziosa (il passo sale a 3,07 metri), rispetto alla Serie 5 GT, la “6” comunica una sensazione di maggior sinuosità e leggerezza.

La linea è stata pensata seguando le ultime tendenze stilistiche di casa BMW per cui è diventata più filante grazie ad un’altezza ridotta di 21 mm. al tetto e di ben 64 mm nella zona posteriore, dove i montanti scendono verso il basso, slanciando notevolmente la coda della tedescona. Bello anche lo spoiler posteriore che esce automaticamente oltre i 120 km/h.

Nella nuova BMW Serie 6 Gran Turismo il carattere dinamico e il comfort nei viaggi lunghi si riflettono anche nel design dell’abitacolo. Il posto di guida è sostanzialmente quella dell’ultima Serie 5. La qualità degli interni rispecchia il concetto di premium Bmw, con materiali pregiati che esaltano le nuove tecnologie del marchio. A partire dal touchscreen da 10,2 pollici a comandi gestuali e vocali, dall’head-up display e dall’ ottimo impianto audio Bowers and Wilkins. L’abitacolo è grande, davvero. Nella zona posteriore si sta comodamente seduti con abbondante spazio sia per le gambe che per la testa. E i più alti sorridono. Molto belle luci ambientali e che permettono di personalizzare gli interni. Il bagagliaio guadagna 110 litri in più, per un totale di 610 litri, 1.800 con i sedili abbassati. Anche la soglia di carico si è abbassata di qualche cm, e l’accesso molto comodo.

Imponente anche la dotazione di sistemi di assistenza alla guida, già proposta sulla nuova Serie 5, con un livello di automazione, comprensiva di frenata automatica d’emergenza e cruise control attivo (optional) che oltre a mantenere la vettura in carreggiata rallenta e accelera adeguando l’andatura ai limiti di velocità e al traffico.

La Serie 6 GT è capace di “vedere” tutto ciò che le succede intorno analizzando la situazione in tempo reale e reagendo di conseguenza. Da sola può gestire la marcia in autonomia fino a 210 km/h, monitorando e governando la dinamica dell’auto in relazione non solo a chi la precede, ma anche a chi la affianca. Frena automaticamente, fino a fermarsi, riparte da sola e assiste il conducente nei cambi di corsia  e nelle manovre di evasione fino a 160 km/h. Non è guida autonoma ma sicuramente è un modo efficace di ridurre lo stress alla guida soprattutto nelle infuocate tangenziali del nostro Paese. Noi abbiamo potuto goderne durante il nostro test tra Parma e Sirmione alla guida della versione 640ì xDrive con un propulsore 6 cilindri biturbo-benzina 3.0 da 340 cv.

Alla guida ci si sente soddisfatti. La mole è importante, nonostante la cura dimagrante di 150 kg, ma, tra le curve della bassa padana, lei si muove con agilita e sicurezza e con una grinta pazzesca. Sembra di guidare una vettura decisamente più piccola. Certo, il motore e di quelli importanti e probabilmente non sarà il più venduto in Italia, ma a ogni pressione del pedale il propulsore sale con una velocità impressionante grazie anche al cambio Steptronic a 8 rapporti otto rapporti. In modalità “Comfort” il volante è morbido ma comunque molto preciso, in “Sport” si indurisce diventando più cattivo e le sospensioni si irrigidiscono dando la possibilità di osare un po’ di più.

Quattro le propulsioni disponibili al lancio: 630i con motore 4 cilindri biturbo-benzina 2.0 da 258 cv; 640i col 6 cilindri biturbo-benzina 3.0 da 340 cv; 630d con motore 4 cilindri turbodiesel da 265 cv, che per l’Italia è declinato anche in versione da 249 cv. Tutti i propulsori sono abbinati al cambio automatico Steptronic a 8 rapporti, il benzina più potente e il diesel anche alla trazione integrale xDrive.

Il prezzo parte dai 68.100 euro della 630d Business (allestimanto disponibile solamente in Italia) con 249 o 265 CV ed arriva agli 83.500 euro della 640i xDrive M Sport da 340 CV. (Ettore Rungo)

Avanti Indietro
 
 
 
 
Avanti Indietro

La Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma dal 1944