venerdì , aprile 28 2017
Breaking News
Home / In Primo Piano / Audi Q2 il SUV Coupé che supera gli schemi

Audi Q2 il SUV Coupé che supera gli schemi

audi-q2

Roma – Due location d’eccezione per la presentazione di una vettura che supera gli schemi di un marchio premium come Audi; la nuova Nuvola di Roma e l’Auditorium Parco della Musica scelte per il lancio italiano della Q2 il SUV coupe che rappresenta l’ingresso alla gamma Q della Casa di Inglostadt e che è stato sviluppato con Italdesign.

Perché un SUV Coupé? Beh perché la linea di questa Sport Utility Vehicle propone un anteriore aggressivo e imponente, grazie alla griglia single frame con design ottagonale, collocata in posizione elevata, e le grandi prese d’aria, mentre il tetto confluisce in un montante posteriore dove una lama aerodinamica colorata realizza un contrasto cromatico che enfatizza la sportività dell’Audi Q2. Non a caso, infatti, gli specchietti retrovisori sono posizioni sulla linea di spalla e non sul montante, una scelta di impronta sportiva. Il posteriore poi termina con un lungo spoiler al tetto e un diffusore in look «protezione sottoscocca» che ne accentuano il dinamismo.

Alta 1,51 m e larga 1,79 m la Q2 presenta degli sbalzi ridotti a fronte di una lunghezza di 4,19 m e un passo di 2,60 m, che garantiscono alla vettura maneggevolezza e compattezza. Ottima compagna di viaggio quindi sia in città che nei percorsi extraurbani.

audi-q2-3

La nuova Audi  Q2 si inserisce nel segmento B premium e il listino prezzi parte dai 25.000 euro della 1.0 TFSI da 116 CV con cambio manuale e dai 26.200 per la gamma diesel (1.6 TDI).

In totale sono 6 i motori disponibili, tre TFSI e tre TDI, per una fascia di potenza compresa tra 116 e 190 CV, mentre le cilindrate dei motori sono comprese tra 1.0 e 2.0 litri.

Per quanto riguarda i benzina subito dopo il 1.0 da 116 CV (999 cc e 200 Nm di coppia) si trova il 1.4 TFSI da 150 CV con funzione di disattivazione dei cilindri COD (cylinder on demand). In combinazione con il cambio manuale a 6 rapporti, il sistema COD disattiva il secondo e il terzo cilindro in presenza di carico fino a 100 Nm e nella fase di rilascio con regimi compresi tra 2.000 e 3.200 giri. Se la vettura è equipaggiata con il cambio a doppia frizione S tronic, l’esclusione dei cilindri avviene già in una fascia di regime compresa tra 1.400 e 3.200 giri. In questa configurazione il motore consuma mediamente 5,2 litri ed emette 119 grammi CO² per chilometro.

Il motore benzina top di gamma è il potente 2.0 TFSI da 190 CV. Per questo 4 cilindri Audi ha sviluppato un nuovo processo di combustione, che permette, nei regimi transitori, di pareggiare i consumi di un motore di cilindrata di 1.4 litri, mentre ai regimi più alti sfrutta tutti i vantaggi connessi a un propulsore di grossa cilindrata.

All’ingresso della gamma diesel troviamo il 4 cilindri da 1.6 litri e 116 CV e poi a seguire c’è il 2.0 TDI, che Audi offre in due varianti di potenza: a trazione anteriore da 150 CV e a trazione integrale quattro da 190 CV con S tronic.

Due i cambi disponibili per tutti i motori; un cambio manuale a sei marce e il cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Fanno eccezione il 2.0 TDI e il 2.0 TFSI, che montano di serie un cambio a doppia frizione di nuovo sviluppo, capace di entusiasmare per l’ampia progressione dei rapporti e per un elevato rendimento, ottenuto grazie a un innovativo sistema di alimentazione dell’olio e ad attriti ridotti.

La sfida di Audi con Q2 è apertamente lanciata ad auto del calibro della Mini Countryman, della Jeep Renegade e della Fiat 500X e il suo asso nella macchina sono senza dubbio la tecnologia, la connettività, l’infotaiment e i sistemi di assistenza alla guida, caratteristiche tipiche dei modelli alto di gamma.

audi-q2-4

Internamente i cinque passeggeri viaggiano comodamente, l’accesso a bordo risulta comodo e la visibilità buona, pur mantenendo intatta l’impronta sportiva della posizione di guida e della seduta del passeggero anteriore. Il vano bagagli ha un volume di 405 litri, che arriva a ben 1.050 litri con il divano posteriore abbattuto.

A richiesta, sono disponibili un portellone a comando elettrico e un divano posteriore in tre parti, la cui sezione centrale può essere utilizzata anche come soluzione per il carico passante, per esempio per il trasporto di sci o altri oggetti lunghi.

Come in ogni Audi, il sistema di comando è coerente ed ergonomico. L’ampia consolle centrale è leggermente inclinata verso il conducente. In essa è integrato il climatizzatore di serie o, a richiesta, il climatizzatore automatico comfort a 2 zone. Più in alto nella plancia è posizionato di serie il monitor MMI, circondato da una cornice in nero lucido. La dimensione del sottile display dipende dall’impianto di infotainment, così come la versione dell’unità di comando MMI dalla consolle del tunnel centrale. Il volante ha tre razze, quella inferiore è aperta, una caratteristica tipica dei modelli Q. Diverse le versioni disponibili: in design normale o sportivo, con o senza comandi multifunzione, tondo o appiattito nella parte inferiore. Il sistema di infotainment top di gamma MMI touch presenta una struttura del menu innovativa. Come in un moderno smartphone, una nuova logica intelligente sostituisce le tradizionali strutture ad albero dei menu; in questo modo le funzioni usate più frequentemente possono essere richiamate in poche passaggi. Con questo virtual cockpit si ha tutto sottocchio, meglio di un head up display.

Abbiamo avuto modo di mettere alla prova la Q2 in versione 2.0 turbo diesel da 190 CV in allestimento sport, una vettura completa di ogni optional e che si è fatta apprezza per la sua grinta su strada. Si tratta indubbiamente di un’auto che potrà catalizzare l’interesse dei giovani e delle donne grazie al giusto mix di personalizzazioni disponibili (si parla di 5 milioni), di sportività dei motori e di maneggevolezza in ogni situazione. Non è un caso, infatti, che in Audi hanno già registrato, in questi mesi di prevendita, che il 70% dei clienti sono di conquista. (Stefania Favìa del Core)

Next Prev
 audi-q2-6
 audi-q2-5
 audi-q2-7
 audi-q2-2
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)