sabato , ottobre 21 2017
Breaking News
Home / Eventi / 70 anni di Maserati GranTurismo in terra inglese

70 anni di Maserati GranTurismo in terra inglese

Quest’anno al Goodwood Festival of Speed non si è parlato solo inglese. L’evento motoristico più famoso della terra dei bevitori di tè, ha ospitato infatti una delle case automobilistiche italiane più conosciuta ed amata nel mondo: la Maserati. L’evento britannico è stata di fatto l’occasione per celebrare i primi 70 anni di GranTurismo della Casa del Tridente. A testimonianza della tradizione GT, concetto tipicamente italiano introdotto proprio da Maserati e a tutt’oggi la vera essenza del marchio modenese, sono stati esposti alcuni dei suoi più leggendari modelli, come ad esempio la A6 1500, la 3500 GT, la Ghibli SS Coupé, la 3200 GT e non solo…

La vera star dell’evento infatti, si è rivelata sin da subito esser l’elegante coppia di Maserati GranTurismo & GranCabrio esposte nelle loro vesti di Model Year 2018. Debutto mondiale per la GranCabrio, seconda apparizione invece per la GranTurismo, la quale ha potuto già godere delle attenzioni da prima esposizione qualche giorno prima, in occasione della sua presentazione in una location un po’ particolare forse, davanti alla sede della Borsa di New York.

Entrambe considerate l’espressione più completa di tecnologia, passione ed artigianalità italiana, con questo leggero restyling si conferma un design che continua ad esser senza tempo, oltre ad un comfort degli interni di qualità superiore. Piccoli ritocchi volti soprattutto al miglioramento dell’aerodinamica, come dimostra la nuova calandra esagonale “a muso di squalo” ispirata al concept Alfieri. Studiata per ottimizzare i flussi, insieme alle nuove prese d’aria posizionate più in basso, contribuisce al raggiungimento di un coefficiente di resistenza inferiore quasi del 10% rispetto al valore che precedentemente si era ottenuto sui due modelli. Per i più audaci rimane sempre la possibilità di poter optare per la versione MC o Sport, esemplari per i quali, la Casa del Tridente, ha promesso un’identità ben definita dalle loro versioni base GranTurismo e GranCoupè. Sotto al cofano ritroviamo invece il già ben collaudato V8 aspirato da 4,7 litri, realizzato artigianalmente da Ferrari a Maranello, in grado di erogare una potenza di 460 CV a 7.000 giri/min, ed una coppia massima di 520 Nm a 4.750 giri/min. Ah, quasi dimenticavo il cambio automatico ZF a sei rapporti abbinato al V8.

Sedili in pelle Poltrona Frau dotati di braccioli integrati donano invece eleganza e comfort agli interni della Granturismo e della GranCabrio, ma anche la tecnologia non è da meno: compare infatti un nuovo sistema di infotainment, compatibile con le funzioni di mirroring per smartphone (Apple CarPlay ed Android) e caratterizzato da un display capacitivo da 8,4”. Un doppio selettore rotante in alluminio forgiato è ora ospitato nella parte bassa della console, riconfigurata invece la pulsantiera con le varie modalità di guida, ora in posizione più agevole. Sia sulla versione Sport che MC, l’inedito orologio firmato Maserati al centro della plancia e l’impianto Harman Kardon sono di serie. (Lorenzo Pollini)

Next Prev
 
 
 
Next Prev

About Redazione

Rivista Motor | Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Roma ( registrazione in itinere)